‘RADIO PENSIERI’, FERRAJOLO: “Dzeko deve ritrovare solo i gol e la cattiveria, non la fascia da capitano”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Tatticamente il Braga è molto simili alla Roma. I giallorossi potrebbero addirittura prendere in mano la gara e fare la partita. Il problema adesso è in difesa, perché Fonseca è costretto a giocare sempre con gli stessi. Mancano Kumbulla e Smalling, due titolari. Poi Calafiori è assente da tempo, Santon non si sa che fine abbia fatto. Teoricamente l’organico sarebbe ampio, ora però è risicato. Fazio stasera avrebbe fatto molto comodo, ma sappiamo che è stato tolto dalla lista europea. Solo qui si parla così tanto di una fascia di capitano, Dzeko deve soltanto tornare a fare gol. Lui deve pensare a ritrovarsi come giocatore, non a ritrovare la fascia“.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Villar è cresciuto molto, mi dispiacerebbe vederlo in panchina ma probabilmente in quella posizione vedremo Diawara. La partita che ci dirà davvero se le gerarchie in attacco sono cambiate sarà quella con il Milan. Ovviamente tra Dzeko e Fonseca non è risolto tutto, a riprova di questo infatti c’è la fascia di capitano che sarà stasera al braccio di Cristante“.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Insieme alle altre italiane la Roma è tra le favorite alla vittoria finale dell’Europa League. Per questo non può trascurare la gara di questa sera, ricordiamoci che alzare in trofeo ti porta in Champions League direttamente come testa di serie. La rosa permette a Fonseca di poter essere competitivo su entrambi i fronti. La questione delle fascia è importante fino a un certo punto, Dzeko deve tornare a dimostrare cattiveria e grinta. Senza di lui diventa complicato per la Roma raggiungere gli obiettivi stagionali“.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport – 101,5): “Tra Fonseca e Dzeko non è tutto risolto, altrimenti il bosniaco avrebbe riavuto la fascia da capitano. Non ci sarà il turnover massiccio del girone, farà un cambio per reparto. Se la Roma giocherà come fatto con il Verona e l’Udinese si può chiudere il discorso qualificazione all’andata“.

Antonio Felici (Centro Suono Sport – 101,5): “Se contro il Milan vedrò Dzeko dal primo minuto allora considero il caso risolto, altrimenti dovremo constatare come il bosniaco sia diventato definitivamente la riserva di Mayoral. Al momento ho questo sospetto“.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “Una società sana non dovrebbe aver bisogno di immissione continua da parte dei proprietari, ma negli ultimi anni si sono contratti i ricavi. Friedkin ora sta mettendo i soldi, ma mi chiedo fino a quando questo modello possa andare avanti. Il bilancio semestrale ci darà la fotografia della prima vera Roma di Friedkin. Diawara? Fonseca ci ha sempre puntato, poi è scomparso. Credo che le parole dell’agente alla fine dello scorso mercato abbiano inciso. La battuta di Pallotta sulle noccioline mi ha fatto ridere, non capisco come ci si possa arrabbiare“.

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino – 104,5): “Vedo troppi titolari nella formazione della Roma di stasera. Sono troppi perché la gara di domenica col Benevento non sarà facile e dopo ci sarà il Milan: se la Roma riuscisse a far bene queste due partite, in campionato farebbe veramente il salto di qualità“.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “I Friedkin si possono prendere Haaland e altri venti come lui. Oltre alla Roma, stanno realizzando una cosa in Italia della quale si parlerà tantissimo: non parlano, però realizzano cose“.

Guido D’Ubaldo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Bisognerà capire se stasera ci sarà, oltre a quello di Dzeko, anche il rilancio di Diawara. In porta è confermato il titolare che in questo momento è Pau Lopez. C’è tanta curiosità per la presenza in campo dal primo minuto di Dzeko”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Stasera sarà una partita molto difficile, al di la della differenza tecnica tra le due squadre. Ci vorrà una buona Roma, perché il Braga vale una Sampdoria del nostro campionato, si può vincere ma bisogna applicarsi. L’Europa League è una buona opportunità”.

Sandro Sabatini (Radio Radio Mattino – 104,5): “Il Braga, nel campionato portoghese, sta valendo quanto il Porto. Oggi ci sarà l’occasione di riappacificare Dzeko-Fonseca-tifosi per il bene un po’ di tutti. La fascia da capitano per me conta poco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy