‘RADIO PENSIERI’, DOTTO: “Tra Berardi, Ziyech e Forsberg scelgo il primo”. MELLI: “Mercato non convincente”

‘RADIO PENSIERI’, DOTTO: “Tra Berardi, Ziyech e Forsberg scelgo il primo”. MELLI: “Mercato non convincente”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Giancarlo Dotto (Teleradiostereo 92.7): “Penso che Florenzi da esterno destro alto possa fare bene. Quando sta bene fisicamente, lì può essere un martello. Tra Berardi, Forsberg e Ziyech scelgo il primo, mi fiderei del rapporto che ha con Di Francesco. Dei tre per me è il più dotato, ma viene da due stagioni non felicissime. Tra i tre sceglierei lui. Quest’anno, con tutti questi nuovi acquisti da assemblare, sapremo veramente quanto Di Francesco è un allenatore importante. Credo che Pastore sia veramente una splendida persona, sono molto fiducioso: mi ha fatto un’ottima impressione”.

Stefano Carina (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Inter, Juventus e Roma sono le regine del mercato. Cristante è costato 30 milioni, è vero, ma la Roma lo paga in 4 anni. In Italia ti puoi permettere operazioni in cui il pagamento viene diluito, all’estero non è così, pensate a Kluivert. Se l’obiettivo della Roma è rimanere tra le prime 4, questo è un mercato buono, da 7 e mezzo. Se invece l’obiettivo è avvicinarsi alla Juve, secondo me non ci siamo. Per farlo devi prendere giocatori che sostituiscono gli attuali titolari. Fatico a vedere Pastore e Cristante insieme perché sono due giocatori che vanno. Bisognerà capire come Di Francesco vorrà far giocare la Roma, che secondo me molte volte vedremo col 4-1-4-1”.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Penso che la cessione di Nainggolan non abbassi il valore della squadra e non credo che Di Francesco si sia incatenato ai cancelli di Trigoria per non farlo partire. Lui è stato il migliore in un centrocampo con un calciatore a fine carriera e uno che è stato infortunato per un anno e mezzo. Vorrei vedere se nel centrocampo con Pastore e Cristante risulterebbe il migliore. Il centrocampo della Roma si è rinnovato e l’esplosione di alcuni giovani potrebbe farci scoprire un reparto rinforzato”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Il mercato della Roma è da promuovere, è in linea con quello che è l’obiettivo della società: ringiovanire, abbassare i costi e mantenere il livello qualitativo. Pastore e Cristante possono rappresentare due validissime alternative a Nainggolan. La Roma sta cercando di fare un mercato che gli consenta di fare quei gol in più che l’anno scorso non sono arrivati. Al momento la Roma sta facendo quello che deve fare”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Pastore è un giocatore di difficilissima collocazione tattica, Di Francesco dovrà cambiare il sistema di gioco. Come si fa a dire che la Roma è una delle regine del mercato? Perché ha speso 120 milioni? Bisogna vedere come li spende. Per me questo mercato della Roma non è convincente”.

Stefano Agresti (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “La Roma fa una scelta: prende ragazzi che oggi paga 15 milioni e poi spera di rivendere a 40. Alla Roma non c’è l’idea di vincere lo scudetto. Per la Roma è importante rimanere in Champions e fare trading con i giocatori. Pastore che fa la mezzala coi tre attaccanti davanti sinceramente non ce lo vedo. Ha una classe enorme, ma non è uno che fa legna. Per me è un grande trequartista”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “Alisson sarebbe una perdita devastante perché è stato il migliore della Roma ma ad oggi non c’è nessuna trattativa. I movimenti ci sono ma non si è entrati ancora nella fase della negoziazione ufficiale. Ad oggi Alisson non è stato venduto e sarebbe da folli non considerare l’ipotesi di una permamenza alla Roma. Dalla fotografia della situazione fatta da Monchi il giocatore in discussione è Florenzi. Senza rinnovo Florenzi va venduto. Secondo me resterà e quello a partire sarà Alisson. Si è parlato molto della partenza di Nainggolan ma non credo che la sua cessione sia più importante di tutti gli acquisti fatti. Berardi è una precisa richiesta di Di Francesco ma come non convinceva lo scorso anno non convince neanche ora. Non escludo che possa arrivare perché a volte i direttori sportivi fanno una concessione agli allenatori”.

Riccardo “Galopeira” Angelini (Teleradiostereo-92,7): “Ho l’impressione che Monchi stia cercando giocatori con un certo tipo di mentalità e che siano abituati a giocare certe partite. Su Alisson credo che Monchi abbia ristretto il cerchio dei portieri per sostituirlo. Se dovesse andare, non ci sarebbe tempo per puntare su un giovane. Alisson è il portiere della Nazionale brasiliana quindi andrebbe preso un giocatore già pronto”.

Jacopo Palizzi (Teleradiostereo-92,7): “La Roma in una stagione si è ritrovata ad avere tre uomini di campo e un grandissimo direttore sportivo che ha operato alla perfezione. Le sue vedute sono diverse. Monchi ha esportato la mentalità spagnola, non è un caso che la società sia cresciuta così tanto”.

Franco Melli (Radio Radio Mattino-104,5): “Non bisogna essere orgogliosi di nulla. Bisogna aspettare, il mercato fatto da Monchi è particolare e bisognerà analizzare i risultati. A centrocampo qualcuno è destinato ad essere messo da parte. Voglio vedere che squadra Di Francesco tirerà fuori e, soprattutto, spero che le cessioni finiscano qui”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino-104,5): “Pastore è una certezza, ha fatto una gran bella intervista. Monchi ha preso Bianda, un ragazzino francese che ha giocato cinque volte. Pastore e Cristante sono due buoni giocatori”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino-104,5): “Sta nascendo una Roma più debole in fase difensiva ma resta comunque una squadra intrigante. Di Francesco avrà due o tre giocatori per ruolo ma la rosa andrà sfoltita. Mi auguro non parta Alisson. Florenzi è il capitano del futuro e devono farlo giocare nel suo ruolo. Non sa mai dove gioca e se gioca”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino-104,5): “Promuovo sia Pastore che Monchi. È arrivata l’offerta per Nainggolan e lui ha ritenuto che fosse giusto venderlo. Credo che Florenzi possa avere anche un buon valore di mercato visto che Monchi ha detto che il rinnovo non è facile. Io mi fido molto di Di Francesco, e devo dire che l’arrivo di Berardi non mi dispiace, viene da una stagione poco esaltante ma ritrova il suo allenatore. lo promuovo come acquisto”.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino – 104,5): “Berardi è un buon acquisto. Si è perso un po’ negli ultimi anni ma Di Francesco lo conosce bene e sa come riportarlo al meglio della condizione. Lo stadio non si farà mai a Tor di Valle, lo ripeto da mesi”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “La rivoluzione della Roma? E’ meglio che non parlo. Berardi è bravo e nello schema offensivo di Di Francesco può ritrovare gli stimoli giusti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy