‘RADIO PENSIERI’, FOCOLARI: “Domani la Roma non avrà grandi problemi”. PRUZZO: “Prese delle riserve”

‘RADIO PENSIERI’, FOCOLARI: “Domani la Roma non avrà grandi problemi”. PRUZZO: “Prese delle riserve”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Non mi aspetto un Genoa d’attacco a Roma, Pinamonti e Kouame ne vedranno pochi di palloni. Jesus non mi fa impazzire ma la pagnotta se la guadagna, Fazio se non viene pressato è un ottimo centrale, va in difficoltà se va pressato o se gioca con la difesa molto alta. Ma non credo che questo avverrà domani, quindi non vedo grandi pericoli per la Roma”.

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini (Teleradiostereo 92,7): “Alla Roma è stato offerto un attaccante che negli ultimi due anni ha segnato quaranta gol, retrocesso in Spagna. Non dirò il nome perché non è nata una trattativa, non è un’operazione: un intermediario avrà presentato il suo nome a Petrachi, che probabilmente rispedirà al mittente l’idea. La priorità della Roma sono il centrale e il vice-Dzeko se parte Schick”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92,7): “La Roma teoricamente sugli esterni offensivi ha tre giocatori per due posti se non consideriamo Florenzi visto che giocherà spesso terzino. Squalificato Kluivert, ha un’influenza Perotti, Fonseca ha due giocatori e che cambi può fare? Due giocatori per ruolo è la base, un altro esterno farebbe molto comodo secondo me. Mariano Diaz magari, ma non è il giocatore che il club può permettersi. Se Schick domani entra e segna? Dove devo firmare? A oggi il più probabile vice-Dzeko è lui: scarseggiano i giorni, o si chiude tra oggi o domani oppure è difficile. Tra i difensori del Torino prenderei Lyanco, che è un profilo più da Roma. Fazio può essere funzionale, deve far sentire il fisico, essere bravo negli anticipi. Gasperini ha parlato due volte con Pallotta, aveva dato una disponibilità di massima, poi appena è arrivato quarto è scomparso. E francamente dico che sta bene dove sta, la Roma dev’essere il sogno della vita di chiunque arrivi”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “Rispetto all’anno scorso nella Roma ci può essere l’entusiasmo, il fattore del nuovo allenatore… A occhio non mi sembra che le cose vadano malissimo. Ci sono delle cose che non vanno e delle cose che potrebbero rivelarsi positive: non so come sarà la stagione, ma dobbiamo ufficializzare che la Roma non punta allo scudetto ma al quarto posto e questo è un ridimensionamento”.

Stefano Carina (Radio Radio Mattino – 104,5): “Del mercato della Roma saranno solamente due i titolari: Pau Lopez in porta e Veretout quando rientrerà. Se poi Petrachi nell’ultima settimana dovesse comprare Alderweireld e Sanchez diremo che è stato ottimo, fino ad ora è stato insufficiente: è partito Manolas che era il miglior difensore, El Shaarawy che era l’unica seconda punta e poi De Rossi. Questi sono i fatti. Confido in Fonseca, dev’essere quel quid in più rispetto a quanto fatto sul mercato. Bisogna capire l’obiettivo massimo: se è il quarto posto allora diciamo che la Roma è una di quelle tre-quattro squadre che concorrerà, se invece il quarto posto viene considerata una diminutio come gli anni passati, le cose vanno viste diversamente”.

Franco Melli (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma inizia con grande diffidenza, quest’anno sembra un sogno riuscire ad arrivare quarta. Credo che farà fatica e non ci arriverà, si è indebolita. Vedremo se la gioventù che predilige Fonseca e la sua stessa bravura nel migliorare il rendimento dei centrocampisti possa sorprendere. Con il Genoa appuntamento abbordabile”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “È la prima volta negli ultimi 247 anni che la Roma non viene pronosticata nelle prime quattro. Se non vince col Genoa ti saluto… Questa secondo me la porta a casa, ma è una Roma che non mi piace, non ha messo i giocatori al posto giusto. Ha preso Veretout e Diawara e i titolari sono Cristante e Pellegrini, non ha preso il centrale difensivo. Ora prendendo Zappacosta ha rimediato a una carenza difensiva. Ha fatto bene a tenere Dzeko, ma mi sarebbe piaciuto se avesse preso un altro importante al posto di Schick: come fai a non bocciare il mercato?”.

Sandro Sabatini (Radio Radio Mattino – 104,5): “Il Genoa mi incuriosisce molto ma la Roma non deve aver problemi. Il punto di riferimento è Dzeko, il campionato dei giallorossi dipenderà moltissimo da lui dentro e fuori dal campo. Sarà la figura più importante”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Nel mercato della Roma sono state tracciate delle linee diverse: giocatori giovani, italiani e si va dietro a questo progetto. Può essere giusto o sbagliato, sarà il tempo a dircelo. Deve avere la fortuna di aver trovato l’allenatore giusto come successo all’Atalanta con Gasperini”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “I giovani della Roma dovrebbero dare continuità di prestazioni, il problema è sempre il condizionale. Pellegrini, Kluivert, Under, Zaniolo, devono essere continui durante tutta la stagione. Il mercato? Se continui a prendere riserve di qua e di là… Fonseca non può essere un valore aggiunto perché i giocatori sono quelli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy