‘RADIO PENSIERI’, CARINA: “Perplesso dalla gestione del mercato, ora in difesa va preso il meno peggio”

‘RADIO PENSIERI’, CARINA: “Perplesso dalla gestione del mercato, ora in difesa va preso il meno peggio”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Checco Oddo Casano (Centro Suono Sport 101.5): “La situazione della Roma a 5-6 giorni dalla fine del mercato è preoccupante, tendente all’allarmante. Speriamo non divenga catastrofica. I fari sono puntati tutti su Petrachi. Non c’è dubbio che degli errori di valutazione li abbia commessi, ma ritengo ingeneroso colpevolizzare in assoluto solo lui. Si dimentica forse quando e come si è insediato. In tutto questo oggi scopriamo che la Roma avrebbe rifiutato i prestiti secchi di Mandzukic e Can per gli elevati costi d’ingaggio, due che sarebbero titolari inamovibili in un’annata in cui bisognerà fare la guerra sportiva per arrivare quarti. La domanda è: siamo veramente ridotti così? Perché nel 2013 ci fu un rischio d’impresa e oggi no? A Trigoria vogliono tornare in Champions? E quale sarà la proiezione economico-sportivo della Roma senza Champions eventualmente?”.

Stefano Carina (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Secondo me Fonseca cambierà nel derby, Kluivert l’ha molto deluso nella partita contro il Genoa. È dall’inizio dell’estate che sai di aver venduto Manolas, e ora ti ritrovi a 5 giorni dalla fine del mercato e devi andare a prendere il meno peggio, visto che sia Rugani che Lovren non convincono né il ds né l’allenatore. Rimango a dir poco perplesso per quanto riguarda la gestione del mercato, soprattutto per la questione difensore centrale. È giusto muovere delle critiche a Fonseca, ma diamogli anche i giocatori di cui ha bisogno”.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “La situazione dei difensori centrali è paradossale. Da quello che so Pallotta non ha dato campo libero a Petrachi, il ds ha dei paletti che deve cercare di aggirare in qualche modo. Taison non arriverà, costa troppo. Fonseca ha capito che deve rivedere qualcosa in difesa, ma il problema è che a Trigoria non gli prendono un centrale di livello”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Nel derby la Lazio non deve pensare di trovarsi davanti una squadra di morti. La Roma deve assestarsi, ma ogni volta che va avanti rischia di segnare. Dzeko è strepitoso, è difficile anche da marcare”.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Domenica la Roma si presenterà al derby ancora incompleta, mentre la Lazio è una squadra compatta che si presenta sull’onda dell’entusiasmo. Non mi aspettavo il gap che disegnano i bookmaker. Sulla carta la Lazio è favorita, ma i derby si giocano sull’orgoglio, sull’interpretazione della gara e su tante altre cose”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “La Lazio è se stessa, è una squadra che sta insieme da anni. La Roma, invece, è una squadra ancora incompleta non solo nei giocatori ma anche nel modo di stare in campo. I giallorossi devono ancora imparare a stare in campo. È un derby prematuro per la Roma, mentre la Lazio non è impreparata. Nel derby mi aspetto 2-3 novità nella Roma”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “È il primo derby senza Totti e De Rossi, ricordiamolo. Col Genoa la Roma ha pareggiato per colpa della difesa, quello che si è visto fa pensare a un derby che può finire in goleada. Anche quest’anno l’allenatore della Roma non è stato messo nelle migliori condizioni per fare il suo gioco. La partita col Genoa ha dimostrato che la Roma sta in grandissima difficoltà”.

Mimmo Ferretti (Teleradiostereo 92.7): “Ho il timore che Petrachi sia chiamato a dover fare troppe cose entro la fine del mercato, temo che qualcosa la tralascerà. Se al derby devi ripresentarti con Jesus e Fazio, io sono un po’ preoccupato. Col Genoa Under ha fatto un gol nelle sue corde, non è stato casuale. Mi sembra che abbia dimostrato una crescita complessiva, non è più un ragazzino arrivato dalla Turchia ma un calciatore che fa a pieno titolo il titolare della Roma”.

Antonio Felici (Te la do io Tokyo – Centro Suono Sport 101.5): “Mandzukic e Emre Can? Magari ci cascano. Se proprio dobbiamo prenderci un esubero della Juventus, almeno prendiamoci quelli forti. Mandzukic non mi sembra il giocatore ideale per Fonseca, però avere un attaccante che all’occorrenza può farti l’esterno e si sacrifica pure sarebbe tanta roba. Loro due da soli non basterebbero, la Roma ha assolutamente bisogno di un centrale difensivo. Poi secondo me la Roma ha una voragine a centrocampo: ha perso un giocatore come De Rossi e lo ha rimpiazzato con giocatori normalissimi come Diawara e Veretout. Nella prima giornata di campionato non ho visto dei blocchi mentali dei giocatori, il problema è proprio la qualità”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “Non andare in Champions questo giro sarebbe una botta pesante. La quarta casella però è alla portata della Roma, anche se non è la favorita. Te la giochi con altre realtà. La competizione è aumentata, ma nessuna delle squadre in lotta per la quarta posizione è superiore ai giallorossi. Sarà uno scontro alla pari”.

Ubaldo Righetti (Teleradiostereo – 92,7): “In certe situazioni non vedo i giocatori tranquilli. La pressione pre-derby la avverte anche Fonseca, cresce un’ansia che a volte può essere positiva”.

Franco Melli (Radio Radio Mattina – 104,5): “Can e Mandzukic sarebbero fondamentali per la Roma. C’è una situazione d’emergenza, quasi di disperazione. Non si può riproporre quello che si è visto nella prima giornata. Il derby? Non c’è partita, vince la Lazio”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattina – 104,5): “Se la Roma prendesse Emre Can e Mandzukic diventerebbe favorita per il quarto posto. Il croato non ci va in giallorosso perché vuole fare la Champions”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattina – 104,5): “Se arriva Mandzukic dove gioca? Fonseca chiede un esterno che giochi a piede invertito. Io lo farei giocare in coppia con Dzeko”. 

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattina – 104,5): “C’erano tre mesi per prendere il difensore, mi sembra assurdo ridursi agli ultimi giorni di mercato. Spero che Fonseca, oltre a cambiare qualche uomo per il derby, cambi l’atteggiamento in campo. Servono aggressività e cattiveria agonistica”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattina – 104,5): “Gli agenti di Nkoulou spingono per portare il giocatore alla Roma. Ufficialmente i giallorossi hanno dichiarato di non essere interessati, ma potrebbero rivedere le proprie posizioni”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattina – 104,5): “La Lazio ha sicuramente più certezze della Roma, che ha cambiato tanto. I biancocelesti sono favoriti. Nkoulou è un buon giocatore, ma punterei su Rugani che è anche più giovane”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy