‘RADIO PENSIERI’, SCONCERTI: “Mancini potrebbe spostarsi a destra per marcare CR7”

‘RADIO PENSIERI’, SCONCERTI: “Mancini potrebbe spostarsi a destra per marcare CR7”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Mario Sconcerti (Tele Radio Stereo – 92,7): “Non cambierei modulo per la Juve, ma Florenzi potrebbe rischiare nell’affrontare Ronaldo. Se farà una partita diligente potrà cavarsela. Non è un marcatore, può tenere lo scatto di CR7 e provare qualche volta ad anticipare la giocata difensiva. Non è però la persona adatta, magari potrebbe spostarsi Mancini da quel lato. Suso ha delle dote importanti, ma avrebbe creato confusione negli schemi di Fonseca“.

Stefano Agresti (Radio Radio pomeriggio – 104,5): “La Roma potrebbe decidere di dar via Perotti, calcolando anche l’età. C’è sicuramente bisogno di una congrua offerta per darlo via a gennaio. Suso-Under è una pista complicata, anche perchè penso che il turco abbia una valore più alto rispetto allo spagnolo per quanto riguarda il cartellino”. 

Alessandro Vocalelli (Radio Radio pomeriggio – 104,5): “La sconfitta contro il Torino non può essere un indicatore certo per la Roma. I giallorossi hanno una squadra super competitiva e lo stadio sarà pieno. La Roma se la gioca contro la Juventus con buona possibilità: prevedo una gara equilibrata”.

Franco Melli (Radio Radio pomeriggio – 104,5): “Considerando anche come sta Spinazzola, il destinato a marcare Ronaldo sarà Florenzi: lo trovo inquietante. La partita sarà difficile per la Juventus ma soprattutto per la Roma: vedo i bianconeri favoriti”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio pomeriggio – 104,5): “Fonseca potrebbe giocare con la difesa a tre o a quattro con Smalling che giocherà su Ronaldo. Vedo difficile che Florenzi possa marcare Ronaldo, sarebbe un suicidio. In ogni caso, la favorita è sicuramente la Juventus”.

Tony Damascelli (Radio Radio pomeriggio – 104,5): “La Juventus non è solo Ronaldo. I bianconeri hanno anche Ronaldo, Dybala, Douglas Costa: la Roma dovrà preoccuparsi anche di loro. Penso che sarebbe intelligente da parte di Fonseca proporre una difesa a tre. La Juventus è favorita ma nel calcio tutto può succedere”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “Se oggi Spinazzola non si allena in gruppo non ci sarà nemmeno la possibilità di un ballottaggio con Florenzi. Se la Roma soffrisse contro la Juve una buona soluzione potrebbe essere anche giocarsi la carta Cetin in corso d’opera. La Juventus rimane favorita ma la Roma se la può giocare. Non è possibile che la partita contro il Torino cambi totalmente l’umore dell’ambiente, la sconfitta contro i granata ha spezzato le gambe. Botta imprevista. Non si può però cancellare tutto quello che di buono era stato fatto. La Roma ci ha dimostrato una forza d’animo e una stabilità mentale migliore rispetto agli scorsi anni”

Franco Melli (Radio Radio mattina – 104,5): “Le soluzione offensive della Roma non possono destabilizzare la difesa juventina. Partita molto difficile per i giallorossi e il match non ha più il fascino dello scontro al vertice. La Roma è una squadra difficilmente catalogabile che ancora non si è stabilizzata su livelli importanti, può scivolare quando meno te lo aspetti. Fonseca mi sembra un ottimo allenatore ma gli manca ancora la grande impresa, se vincesse 3-0 contro la Juve si potrebbe inquadrarlo meglio. Quando meno te lo aspetti sbaglia la partita”.

Furio Focolari (Radio Radio mattina – 104,5): “La Roma sta facendo meglio di ciò che ci si aspettava. Deve giocare in un certo modo e credo sia capace di farlo. Fonseca allena una Roma piena di problemi, con giocatori presi in prestito e valorizzati. Bisogna aspettare una partita contro una grande squadra per valutarlo meglio, ma il giudizio su di lui rimane positivo”.

Roberto Renga (Radio Radio mattina – 104,5): “Nella Roma, se rimane Florenzi contro Cristiano Ronaldo, si confermerà la formazione contro il Torino. Non credo che sia l’influenza a continuare a tenere fuori Spinazzola. Partita meno squilibrata di quanto si possa pensare. Se Zaniolo dovesse stare bene, potrebbe dare fastidio ad Alex Sandro. Mi piace che Fonseca abbia cambiato in corsa nel momento di difficoltà, ma adesso il gioco della Roma lo conoscono tutti e bisogna variare”.

Xavier Jacobelli (Radio Radio mattina – 104,5): “Zaniolo sarà destinato a rimanere nel futuro della Roma. Fonseca tiene la Roma in linea di volo, secondo quanto richiesto dagli obiettivi societari”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio mattina – 104,5): “La sconfitta col Torino ha deluso l’ambiente romanista che si aspettava una squadra sulla scia delle prime tre. Ci vorrà una grande Roma. Una squadra che non deve concedere spazi, attenta, corta e capace di sfruttare le occasioni che si creano. Ha le qualità che possono mettere in difficoltà la Juve”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy