‘RADIO PENSIERI’, MELLI: “Dzeko non può rimanere a Roma da prigioniero”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Mi aspetto una Roma migliore dello scorso anno e un’Atalanta peggiore. Devo dire che in questo pre-campionato ho visto bene le romane, ma il calcio d’agosto va preso con le molle. Al di la della vittoria con il Real, la squadra di Fonseca gioca bene. Poi vanno aggiustate delle zone del campo. Dzeko? Non può rimanere da prigioniero. Questo resta un grande problema che risolverebbe brillantemente con l’arrivo di Icardi”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Sono contento che sia saltata la trattativa per Lovren, mi sembrava un giocatore estremamente lento. Dzeko? Tenerlo potrebbe essere un modo per spronarlo tra un anno quando sarà senza squadra e dovrà cercarsene una per non rimanere fermo”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “Di Lovren non mi convince l’affidabilità. Cedere Zaniolo quest’anno poteva essere una tentazione. La Roma non vende chiunque, è bello che si tenga il talento più pregiato. Un limite della società è non essere riuscita a costruirsi un’autorevolezza, chiunque può parlare male della Roma. Dovrebbe fare uno sforzo in più per farsi rispettare, a volte diventa snobismo. Dzeko è un giocatore straordinario, lo metto tra i primi 9 che la Roma abbia mai avuto. Dal Torino prenderei Lyanco. Petrachi considera Nkoulou più dominante di quelli che ha ora. Il pacchetto dei centrali è quello con meno qualità nella rosa giallorossa”.

Xavier Jacobelli (Radio Radio Mattina – 104,5): “I rinnovi di Under e Zaniolo sono mosse molto significative, perchè per la Roma sono due talenti di grande prospettiva. L’italiano infatti, era al centro dell’attenzione di molte grandi squadre. Saranno le basi per un nuovo ciclo”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattina – 104,5): “Under è da sempre un giocatore altalenante, deve cominciare a dare continuità alle sue prestazioni, la Roma ha bisogno di certezze. Discorso simile per Zaniolo, che è partito bene per poi calare durante la stagione. Ora bisogna verificare se potranno diventare leader della Roma”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattina – 104.5): “La Roma sta cercando di abbassare l’età media della squadra, il progetto giovani continua. E’ un’operazione da considerare a lunga scadenza, dunque è possibile pensare che i giallorossi non raggiungano subito dei risultati e ci siano degli inciampi lungo il percorso. Io sono comunque stato sempre favorevole alla filosofia di questo mercato della Roma, Petrachi sta facendo un buon lavoro. Poi i giocatori si possono sbagliare, ma secondo me fa bene a prendere ragazzi di prospettiva”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy