‘RADIO PENSIERI’, VOCALELLI: “Nel derby più pressioni sulla Roma, non si può fallire obiettivo Champions”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La Roma ha più pressioni della Lazio, la Champions più che un obiettivo è una necessità per i giallorossi”.

Stefano Agresti (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Il derby è più importante per la Lazio che per la Roma. Perdendo sarebbero fuori dalla lotta Champions. I giallorossi anche se arrivano tra le prime quattro i giocatori li vendono lo stesso, quindi è uguale arrivarci o meno”.

Tony Damascelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Sia la Roma che la Lazio posso recuperare dignità grazie al derby”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Il derby può affossare chi perde. Penso che prevarrà la voglia di non farsi male”.

Alessandro Austini (TeleRadioStereo – 92,7): “Il principale dubbio è chi giocherà al fianco di Manolas e penso che Fazio non sia il preferito per questa partita. La partita con il Bologna ha preoccupato Di Francesco in cui Fazio ha toccato il punto più basso. Sembrava veramente che non potesse giocare. La stagione di Fazio è un disastro, dall’inizio alla fine. Ne ha combinate veramente tante e troppe. Per quanto riguarda i gol fatti e subiti è un fatto di coperta corta. Lo scorso anno non riuscivi a segnare e a sbloccare le partite. Kluivert deve soltanto maturare, va disciplinato, deve capire quando e come giocare insieme alla squadra. Me lo aspettavo un paio di passi avanti“.

Furio Focolari (Radio Radio Mattina – 104,5): “Il primo pensiero calcistico della giornata è la partita di questa sera non il derby di domani. All’Inter sta succedendo di tutto. Non è un derby da secondo e terzo posto. Se la Roma perde ha qualche possibilità di recuperare, se la Lazio perde invece no. Correa è la migliore spalla per Immobile. Il problema ora è Immobile”.

Franco Melli (Radio Radio Mattina – 104,5): “Derby crudele perché potrebbe frantumare le ambizioni di entrambe le squadre. Gli ultimi anni questa partita era da seconda contro terza. Nello statuto della Lazio, di Lotito la Champions non è prevista”.

Xavier Jacobelli (Radio Radio Mattina – 104,5): “Un derby importante ma non decisivo. La Lazio deve recuperare con l’Udinese. Io non vedo un tono minore rispetto agli altri anni considerate le ambizioni e i progetti delle squadre. Sia pure battendo strade diverse Roma e Lazio potranno trovare conferma delle loro ambizioni europee in questa partita. Non vedo uno scontro dal carattere ultimativo, mancano ancora molte partite e la Lazio ha una gara da recuperare. Non avrà un impatto determinante. Di Francesco ha trovato il suo 11 titolare quindi fa bene a confermare questa formazione”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattina – 104,5): “Partita sottotono, un derby sottotono perché la classifica è quello che è. Di Francesco è obbligato a schierare questa formazione, la posizione di Zaniolo è un po’ obbligata perché lui è più trequartista e interno di centrocampo. Ma questo ragazzo è forte e una volta recuperati Dzeko e De Rossi al 100% la squadra ha ampie garanzie. Io stravedo per Correa anche se a volte è troppo poco concreto. Caro presidente metti la sveglia e guarda la partita live e commentala con noi in diretta”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattina – 104,5): “Mentre la Roma ha necessità assoluta della Champions vedendo la semestrale, la Lazio può sopravvivere benissimo senza. L’anno scorso non è entrata non per colpa della società. Sono scontri che non mi entusiasmano, non mi inorgoglisce, non sento l’adrenalina per una sfida tra quinto e sesto posto È costretto Di Francesco a puntare su questa formazione. Under sta male, Nzonzi è la riserva di De Rossi. Caro Eusebio continua così perché mi sembra che le cose ti vadano bene e penso che tu abbia vinto giocando malino ma hai vinto. Non pensare al futuro”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Nelle ultime due di campionato la Roma ha giocato male ma ha vinto, la Lazio bene ma non ha fatto punti. Arrivano tutte e due bene a questa partita. Inzaghi deve far bene la scelta dell’attacco. Chi gioca dietro a Immobile deve andare a prendere De Rossi, per far evitare le sue verticalizzazioni. Dzeko va marcato a uomo, per togliere alla Roma una fonte di gioco. Tatticamente mi piace più Di Francesco che Inzaghi. Tra Pallotta e Lotito non ho dubbi, mi prendo il presidente della Lazio. Lui gestisce meglio del patron americano, anche se la dirigenza della Roma fa sognare i tifosi con qualche colpo di mercato, mentre alla Lazio no. Chi può essere il protagonista del derby di domani? De Rossi da una parte e Leiva dall’altra. Pronostico? Dico X”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy