‘RADIO PENSIERI’, FOCOLARI: “Vendere Nainggolan sarebbe follia”. ORSI: “Per 40 milioni la Roma lo cede”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Il Napoli pensa a Nainggolan? Io credo e spero che la Roma se lo voglia tenere, trovarne uno più forte di lui non è semplice. I muscoli del Ninja servono a Di Francesco. Cristante? Un’operazione da 8, anche 8 e mezzo”.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Il Napoli pensa a Nainggolan? Ma chi è che non lo vuole? Io non lo darei mai via. Fuori dal campo è un altro discorso, ma in campo Nainggolan è un giocatore importantissimo. Vederlo partire sarebbe un peccato, il calciatore è forte. Cristante? La Roma ha comprato un bel giocatore, importante. È possibile che paghi pegno nel passaggio dall’Atalanta alla Roma, ma è comunque un bel giocatore. Oggi punto sempre su Cristante e non su Strootman. Pellegrini, De Rossi, Cristante e Nainggolan possono essere i 4 di centrocampo, magari con il belga più avanti. Non paghi un calciatore 30 milioni se non gli fai fare il titolare. Vendere Nainggolan sarebbe una follia”.

Nando Orsi (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Con Nainggolan l’Inter cambierebbe radicalmente, sia in mezzo che in avanti, anche perché è Spalletti lo ha letteralmente inventato dietro la punta. In mezzo al campo avrebbe un giocatore che fa legna. Se ti presenti con 40 milioni, secondo me la Roma te lo dà. L’opera di ringiovanimento della Roma potrebbe passare anche attraverso cessioni eccellenti. La Roma e Monchi stanno facendo una rivoluzione cultura di giovani, di conseguenza tanti giocatori della vecchia guardia andranno via”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Alla Roma servirebbe un Martial vicino a Nainggolan. Cristante alla Roma? O lui o Pellegrini, se gioca uno non gioca l’altro. Il centrocampo della Roma dovrebbe aumentare di caratura, anche perché De Rossi avrà un anno in più e potrà fare 20-25 partite. Se la Roma prende Kluivert, per me vende El Shaarawy. Nainggolan? Lo vuole Spalletti”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Cristante mi piace, anche perché la Roma ha bisogno di centrocampisti che fanno gol. La Roma non compra mai giocatori affermatissimi, ma calciatori che devono dare una conferma. Per me è una buona operazione, da 7 e mezzo. Si rinnova un po’ il centrocampo, e questo mi fa pensare che Strootman possa partire. L’ultima stagione, soprattutto il percorso in Europa, ha riacceso l’entusiasmo nella Roma, ma temo che qualcuno dovrà partire. A centrocampo si rischia di averne troppi, ma rinunciare a Nainggolan potrebbe essere un pericolo. Serve un mix giusto tra un paio di ‘vecchi’ e un paio che ti rinfrescano il reparto. Un’eccessiva frenesia mi sembra pericolosa. La Roma è una squadra che rinnovata e rinfrescata, ma io non cambierei eccessivamente perché non ce n’è motivo”.

Tony Damascelli (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Il Napoli pensa a Nainggolan? Io aspetto, attualmente il mercato vive di propaganda. Chi è che non vorrebbe Nainggolan, a parte Martinez? Cristante è un buon giocatore, quella della Roma è una bella operazione da 8, però la maglia dell’Atalanta è una cosa, quella giallorossa è un’altra”.

Marco Evangelisti (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Soprattutto a centrocampo, credo che la Roma dovrà fare qualche cessione. Nel club si sta riscoprendo il senso di appartenenza. Non me la sento di dire che Nainggolan non partirà con certezza, anche perché a centrocampo occorre uno svecchiamento. Il belga potrebbe essere uno dei movimenti di mercato. Se dovessi fare una scelta, cederei Strootman e non Nainggolan. Sono convinto che Monchi abbia ancora in tasca qualche nome che non è uscito fuori. Bisogna vedere cosa succederà con Alisson: la Roma vuole tenerlo, ma se dovesse arrivare un’offerta robusta potrebbe andar via”.

Giovanni Scotto (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “Il Napoli pensa a Nainggolan? È una voce che circola da qualche giorno. Da quello che risulta qui a Napoli, Nainggolan è presente in una fantomatica lista di Ancelotti che De Laurentiis potrebbe prendere in considerazione quando andrà via Jorginho. Nainggolan è un calciatore che potrebbe lasciare la Roma e che, eventualmente, gradirebbe la destinazione Napoli, così come qualsiasi altra destinazione italiana. Secondo quanto risulta al Napoli, Nainggolan è un calciatore prendibile, ma va anche detto che De Laurentiis ha una forte ritrosia per i calciatori ‘complicati’. La sintesi è questa: Nainggolan stuzzica, ma non convince per gli aspetti caratteriali e per i suoi comportamenti fuori dal campo. Credo che questa voce sia destinata a esaurirsi”.

Angelo Di Livio (Teleradiostereo 92.7): “Il prezzo di Cristante mi è sempre sembrato eccessivo, ma con queste modalità di pagamento di cui si parla va bene così. Secondo me ha voluto subito la Roma, le sue qualità si addicono molto al gioco di Di Francesco. Alla lunga, Marcano lo vedo come un titolare. Con Mazzarri Peres può far bene, ma non lo rimpiangeremo”.

Alessandro Austini (Teleradiostereo-92,7): “E’ più semplice la chiusura dell’affare Cristante rispetto a Kluivert. Anche per una questione di metodi di pagamenti. Entrambi giocheranno nella Roma ma non so se l’annuncio arriverà in settimana. Non so se prenderanno anche Berardi perché comunque le vie del mercato sono infinite. La pista, se esiste, è perché lo vuole Di Francesco. Se Monchi potesse scegliere andrebbe altrove. Gradirebbe molto Chiesa. Cristante sarebbe l’acquisto più caro di questa proprietà e sarebbe il centrocampista più caro della storia della Roma. Possiamo paragonare questo tipo di operazione a quella che ha portato Nainggolan a Roma. Se Nainggolan dovesse scegliere tra Napoli e Milano sceglierebbe Napoli anche se non la vedo come trattativa. La stessa Roma preferirebbe cederlo eventualmente all’estero. In molti non sono soddisfatti del mercato della Roma. Zyech sarebbe considerato un grande colpo, su Kluivert qualcuno ha dubbi. Tra Kluivert e Chiesa io prenderei Chiesa ma la situazione contrattuale dell’olandese lo porta ad essere un’occasione da cogliere. Secondo me Cristante esclude Ziyech”.

Riccardo “Galopeira” Angelini (Teleradiostereo-92,7): “Spalletti sarebbe l’unico a saper gestire Nainggolan. Sembra che Monchi stia chiudendo per Cristante e Kluivert. Il Napoli ci prova per Vidal ma noi in quel ruolo abbiamo Nainggolan”.

Jacopo Palizzi (Teleradiostereo-92,7): “Dopo Cristante e Kluivert Monchi potrebbe pure riposarsi perché avrebbe chiuso 4 acquisti prima di luglio. Probabilmente la mancanza di gol non deriva dagli attaccanti ma dai centrocampisti. Cristante in questo senso darebbe delle garanzie”.

Franco Melli (Radio Radio Mattino-104,5): “L’operazione Cristante merita 7. L’unico dubbio è il calo che di solito hanno i giocatori allenati da Gasperini quando lasciano l’Atalanta. Trenta milioni di euro sono tanti. Pensavo che con i soldi presi dalla Champions la Roma avrebbe fatto un mercato sontuoso invece stiamo a pizza e fichi”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino-104,5): “Credo che Cristante sia un grande acquisto, gioca in un ruolo importante e serve alla Roma. Secondo me non è stato pagato tanto. Di Francesco dovrebbe impazzire per inserire tutti i giovani e lasciare i big fuori. Non credo che Coric possa arrivare dalla Croazia e giocare titolare”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino-104,5): “Cristante l’ho visto in Nazionale e non mi ha convinto, mi piace più Pellegrini. Con loro due a centrocampo mancherebbe ancora un fuoriclasse. La Roma deve prendere campioni affermati a livello europeo, non solo giovani. Non si vince solo con i giovani”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Meglio di Nainggolan sul mercato c’è poco. E’ uno dei primissimi in Europa nel suo ruolo. Io lo cederei solo davanti ad un’offerta irrinunciabile. La Roma deve fare un mix di esperienza e gioventù ma cercare di vincere subito. Le basi ci sono, hai un centravanti di esperienza che segna tanto come Dzeko e un portiere che ti regala punti come pochi. Cristante è un ottimo giocatore, la Roma si è portata avanti con il lavoro ed ha un mix di giocatori esperti e giovani. Anche in avanti si stanno creando delle alternative. L’obiettivo è quello di vincere”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Cristante va bene, ma la Roma deve prendere un altro grande centrocampista davanti alla difesa. Ma nessuno deve andar via, altrimenti cambia il giudizio del mercato. Forse andrà via uno tra Strootman e Nainggolan, dipende anche da quello che decide Di Francesco. Ho letto la formazione della Roma disegnata dalla Gazzetta. Se è per un futuro prossimo va bene, ma se è per gli obiettivi a medio termine, allora no”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy