‘RADIO PENSIERI’, CAGNUCCI: “La Juve è in calo e la Roma non deve mollare, ha il destino nelle sue mani”; ZAMPA: “Roma-Inter è una partita rischiosa, ma la Roma deve vincere sudandosela sul campo”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali. (AGGIORNA)

TONINO CAGNUCCI (ReteSport): “Se la Roma recupera due punti ora, alla fine arriviamo a giocarci lo scudetto. Non è facile perchè a Napoli si sa che sarà difficilissimo ma mi sembra plausibile pensarlo. Comunque sia la Juventus è meno lontana di quello che sembra; i punti sono sempre 9 ma la realtà è che potrebbero essere 6: il calendario della Juve non è facile ed in più è anche in calo; non bisogna mollare. Il destino è nelle mani della Roma.”

 

CARLO ZAMPA (ReteSport): “Sabato sarà uno spettacolo allucinante, solo Tevere e Montemario aperte insieme allo spicchio del settore famiglie e il settore degli interisti; sarà veramente un brutto spettacolo ignobile. La vigilia di Roma-Inter la sto vivendo con perplessità; anche in questa partita ci sono i rischi del caso perché l’Inter è una squadra che nelle ultime domeniche ha avuto qualcosa da recriminare; non gli viene assegnato un rigore da una vita e questo mi preoccupa molto, inoltre ci sono tanti giocatori diffidati che se ammoniti potrebbero saltare il Napoli, perciò questa è una spada di Damocle. Comunque la partita va vinta e la devi vincere contro un Inter che è indubbiamente più debole anche se la Roma oltre a difficoltà nell’organico la vedo affaticata; ma la deve vincere e se la deve sudare sul campo.

 

LUIGI FERRAJOLO (Radio Radio): “Mi sembra che la Juve e la Roma sono stanche. La differenza è che ai bianconeri arrivano sempre qualche aiutino. Secondo me la squadra di Conte vincerà los cudetto”

 

ALESSANDRO VOCALELLI (Radio Radio): “La Juve è più forte della Roma, ma ha lo svantaggio che ha l’Europa League una competizione che ti toglie energie. Lo abbiamo visto con la Roma quando ha avuto tre partite una vicina all’altra. Però dico ancora che i bianconeri hanno il 70/75 per cento di possibilità di vincere lo scudetto”

 

FRANCO MELLI (Radio Radio): “La Roma ha poche chances di riprendere la Juve. Ci vorrebbe un movimento d’opinione giusto che cambi il vento, perchè fino ad oggi tutti hanno spinto a favore della Juve” 

 

 

VINCENT CANDELA (ReteSport) : “Il gruppo è compatto, fossi Garcia mi concentrerei sull’aspetto fisico e mentale; Garcia è nervoso al punto giusto, sono sicuro che la Roma arriverà seconda ma giustamente è il primo anno alla Roma per lui ed è uscito a un passo dalla finale della Coppa Italia. Per me è stato geniale dall’inizio ma ci può stare che è un momento cosi per mantenere la pressioni alta nei suoi giocatori”.

 

MIMMO FERRETTI (Teleradiostereo) : “Tutti i membri della società sono preoccupati, perchè le immagini dell’Olimpico deserto con settori interi chiusi non stimolano altri soggetti a investire su un club che ha uno stadio vuoto. Ognuno è libero di pensare quello che vuole, ma se io fossi un investitore ci penso due volte a investire su un club con questi problemi. Sulle sanzioni, penso che se c’è da punire, le punizioni vanno usate: con i tifosi della Roma in questo periodo però si sta usando un metro diverso da altre tifoserie. A Torino ci dovevano essere curve chiuse, invece sono state riempite da bambini che poi urlavano parolacce al portiere avversario.”
JACOPO SAVELLI (Rete Sport) “Sono curioso se Rizzoli verrà fermato o meno. L’errore grave è stata la mancata espulsione di Vidal. Che dice Braschi su questo? La Roma sta facendo un grandissimo campionato. Secondo me la Juve a Milano domenica sera rischia di perdere punti. La Roma ha una sua mentalità, è stata costruita in una determinata maniera. Non parte con l’idea di aspettare ma se trova il gol cambia atteggiamento e diventa pericolosissima sulle ripartenze anche se ultimamente sprecano troppe occasioni da gol per chiudere il match. Non è una squadra cotruita per difendersi e quindi io andrei a Napoli per vincere “
PIERO TORRI (Teleradiostereo): “Bisogna ammetterli gli errori arbitrali: la Juventus non lo fa da una vita e con arroganza. Consentiteci almeno il diritto di protestare, perchè già sappiamo che il favore alla Juve risuccederà, e noi saremo li ad arrabbiarci di nuovo e a protestare ancora. Ai tifosi bianconeri auguro di vivere almeno una stagione al contrario, al posto in cui siamo noi da sempre: voglio vedere se il loro “stile juventus” gli permette di non arrabbiarsi. Ma io non credo, dato che questo “stile” è tutto tranne tale.”

 

UGO TRANI (Rete Sport) “L’errore principale del derby di Torino è la mancata doppia ammonizione di Vidal. Quella è l’autentica zozzeria. Lì non serve la moviola perchè stai lì ad un metro. E il giocatore ti fa vedere anche il dito medio. Rizzoli non puo’ esere il migliore arbitro italiano e non puo’ andare ai mondiali. Anche se poi ieri sera avete visto Gervasoni? Un altro scandalo. Ora il Palazzo non puo’ continuare ad andare contro al Roma che ha deciso una strategia del silenzio che magari non piace a qualche giocatore ma che non da fastidio alle istituzioni del calcio”

 

DAVID ROSSI (Teleradiostereo): “mi sento scippato come tifoso da una cultura prepotente, perchè non c’è più nemmeno la furbizia di accettare l’errore dell’arbitro e ammetterlo: fanno le risatine ora. E’ da quando sono piccolo che i tifosi della Roma subiscono questa arroganza: dobbiamo sopportare queste cose da quando ho memoria da tifoso. Le chiacchiere da bar di cui ci hanno sempre accusato, poi è uscito fuori che erano tutte vere.”

LUCA VALDISERRI (Rete Sport) : “Si può mettere la moviola in campo, così si può vedere che il fallo di Pirlo è da rigore netto: magari poi il Torino lo sbaglia e la Juve ne fa tre, ma intanto fischiamolo quel rigore. Se il calcio non deve essere “delle TV”, allora trasmettiamo le partite gratis; ma non si fà perchè il calcio dipende dalle TV.
Penso ancora che la Juve sia la squadra piu forte, il terrore per la tecnologia è solo una questione di potere ormai. ”

 

TIZIANO CARMELLINI (Radio Manà Manà Sport) : “Per il ricorso alla Corte del Coni sono fiducioso: non è un caso che si sia aspettato oggi per presentarlo, giorno in cui torna Malagò a Roma. Che differenza c’è fra i cori contro Napoli e gli striscioni sulla tragedia di Superga visti a Torino ? Per me nessuna. Rizzoli è stato imbarazzante, ma Braschi peggio. Se fosse stata partita vera la Juventus il derby non lo vince mai, come dice Garcia: le coppe si sentono”.

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà Sport): “La situazione è stagnante, soprattutto se l’arbitro che andrà ai mondiali fa quello che ha fatto. Le parole di Bonucci non sono nemmeno da considerare, la risposte dell’ambiente Juve sono da ridere, come Buffon che voleva andare all’università senza licenza di scuola superiore”.

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport): “Braschi cosa deve dire, viviamo in un ambiente abbottonato, dove non si può criticare l’arbitro solo perchè è il migliore del momento. Ma in realtà per quello che abbiamo visto non dovrebbe nemmeno andare ai mondiali”

MAX LEGGERI(Radio Manà Manà Sport) : “Se ogni volta si discute di episodi contestati, credo che anche i tifosi della Juve dovrebbero farsi qualhe domanda, da anni è così, non da ieri. Se il giudice sportivo reputa che “vanno condannate le offese”, per quanto visto allo Juventus Stadium, ora va chiuso questo, non sempre solo le curve della Roma. Sabato mattina andiamo a urlare il nostro dissenso sotto la sede della Figc”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy