‘RADIO PENSIERI’, BALZANI: “Totti non aveva bisogno di operarsi. La strada intrapresa è la migliore”, TORRI: “Roma trattata male mediaticamente”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali.(AGGIORNA)

PIERO TORRI (Teleradiostereo): “Mi da fastidio come la Roma viene trattata mediaticamente. A me sembra la Roma non sia una squadra cosi simpatica da essere trattata come le altre.  Molto probabilmente l’altra metà della medaglia ha capito questi sono forti. Oltre a Totti cambia anche Gervinho che è il cambio di passo, la superiorità numerica: questo ha consentito alle squadre di poter preparare altri piani partita. Spero che la Roma possa scavalcare l’ostacolo Sassuolo. Berardi ti può mettere in difficoltà”.

 

FRANCESCO BALZANI (Centro Suono Sport): “Ci sono due scuole in merito all’infortunio di Totti: operazione o fattori di crescita. Ma io credo, anche dopo aver sentito alcuni esperti, che la strada intrapresa dal capitano sia la migliore. E’ una terapia adottata da atleti di altri sport e ha funzionato quindi perché dovrebbe andare male a Francesco? Poi sempre meglio non sottoporsi ad operazioni quando non ce ne è’ bisogno. Destro? Fisicamente e’ a posto, se entra con la rabbia giusta può essere l’arma in più di garcia. Un giocatore in grado di ricoprire tutti e tre i ruoli dell’attacco. Juve-napoli? Preferisco vinca il napoli, la Juve e’ più abituata a stare in vetta”,

 

FEDERICO NISII (Teleradiostereo): “Destro sta per risultare il primo acquisto di fine novembre. Una convocazione per Atalanta-Roma me l’aspetto, è un acquisto strepitoso, un acquisto da 16 milioni che ti ritrovi all’improvviso. Avere un Destro in più dall’inizio, con caratteristiche di gioco che potevano permettere a Garcia di non snaturare il gioco quando non c’è Totti e c’è Borriello. Su Gervinho non era vero una cosa leggera, forse era pure pronto per giocare, fosse stata un’altra partita e non ci fosse stata la sosta di mezzo il giocatore avrebbe giocato. L’infortunio di Gervinho è capitato perché è tornato a pezzi dalla Costa d’Avorio”.

 

VALENTINA BALLARINI (Teleradiostereo): “Siamo felici per Destro, tocca andarci con i piedi di piombo, questo ragazzo manca dal campo da tanti mesi. Destro ha caratteristiche più congeniali a Borriello per il gioco di Garcia, anche se Borriello sta dando l’anima per la Roma. Non lo rischierei Gervinho”.

 

MIMMO FERRETTI ( TeleRadioStereo ) : “La Roma da una media di tre gol a partita è scesa ad una media di un gol a partita. Alla Roma tutti parlano dell’assenza di Totti e Gervinho, ma si dimenticano di Destro. Mattia gioca bene quando fa il centravanti, altrimenti se ha altri compiti, come lo stesso Florenzi, non rende altrettanto. Ora battiamo il Sassuolo e poi ci godiamo il match di domenica sera dello Juventus Stadium, cercando di recuperare nella sosta qualche giocatore. Totti starà fuori almeno 40 giorni.Una tifoseria ospite deve avere quando segue la squadra in trasferta almeno un bar ed un bagno a disposizione, anche se sono dieci, devono avere questi requisiti, e non è materialmente possibile aprire il settore ospiti alla tua tifoseria. Ed è un’anomalia.Il Sassuolo verrà a giocare con due punte.”

 

MARCO CHERUBINI ( TeleRadioStereo ) : “L’unico che a difesa schierata può inventarsi qualcosa e saltare l’uomo è Ljajic. La situazione è tranquilla, il punto di riflessione è che ci sono state poche occasioni da rete. Non ha senso preoccuparsi, ci sta che ci sia una flessione nelle ultime tre partite. Tenere Borriello in una squadra che non gli dà palloni è stato un’errore da parte di Garcia. Se inserisci Adem e Borriello insieme saranno bei problemi per la retroguardia del Sassuolo. Loro dopo la vittoria di Genova vengono a Roma anche abbastanza tranquilli, l’importante è preparare bene la partita e non fare la stessa prestazione del Napoli contro gli undici di Eusebio. Insieme al Sassuolo ci deve essere anche il Cagliari, dobbiamo cominciare a ragionare raddoppiando. Non bisogna nascondersi ed essere sicuri dei propri mezzi, mettere lo stucco nelle crepe. “

 

MARIO CORSI (Centro Suono Sport): “Il sit-in di protesta? Ci sono dei ragazzi su Facebook che si chiamano “Qui As Roma libera”, e spesso li associano a me, invece non ne conosco nemmeno uno. Sia personalmente che radiofonicamente. Però come al solito me l’accollano a me. Ragazzi, la vostra sicurezza personale non vale mai una partita di calcio, vi danno il daspo se succede qualcosa. Secondo me fanno bene, anche se non è così pressante la situazione arbitrale. La Roma è stata derubata. Io dico che chi vuole il bene della Roma va rispettato, compresi quelli che hanno deciso di scendere in piazza per protestare”.

 

JONATHAN CALO’ (Centro Suono Sport): “Io non ci credo che Garcia possa far giocare De Rossi in difesa. Lo abbiamo sempre apprezzato per il suo modo di fare le scelte più semplici. Maicon mi è sembrato un po’ spento, Torosidis invece lo vedo con una gran voglia di mangiarsi il campo. Il sit-in di protesta? Secondo me non è il momento adatto”.

 

MAX TONETTO ( TeleRadioStereo ) : “La Roma sta sul pezzo. La professionalità che ha il gruppo è da elogiare. Il primato è meritato. Troppa differenza fra Totti e Pjanic. Miralem e Borriello non è un tandem che funziona. Marco vuole i cross, non sta bene vicino a Pjanic. Marquinho per certe partite non è da sottovalutare. A centrocampo non è vero che non ci sono cambi.”

 

ALESSANDRO PAGLIA ( TeleRadioStereo ) : “Juve-Real? Ovviamente ho tifato per il coefficiente Uefa. La Roma deve vincere 12-0 col Sassuolo per far capire a tutti che la squadra giallorossa non si ferma. Deve dare un segnale importante a tutta la Serie A. Come tipologia di giocatori con Borriello e Ljajic la squadra gioca diversamente. Il numero 88 non è molto aiutato dal sistema di gioco adottato dalla Roma.Forse rientra prima Destro che Gervinho. Nella testa di Garcia il trio titolare sarà Totti Florenzi Gervinho”

 

DAVID ROSSI ( TeleRadioStereo )“Non mi va di fare nomi, ma quasi tutta la squadra ieri si è allenata a Trigoria nonostante ci fosse la giornata libera.Ci sono andati di loro spontanea volontà. De Sanctis addirittura ha dormito a Trigoria. C’è grande carica, voglia. Sono segnali evidenti che la squadra crede nel primato. Perfetta simbiosi tra tifosi e squadra, si va tutti nella stessa direzione. E questa è la risposta migliore. Gervinho non credo che possa giocare contro il Sassuolo. Pjanic è quello che più assomiglia a Totti, per qualità, nel senso più assoluto. Totti è il manuale del calcio. Il mio trio offensivo contro il Sassuolo è Florenzi Ljajic e Pjanic, se non dovesse recuperare Gervinho. Destro? Lo avevo detto che sarebbe tornato prima del 2014.”

 

PAOLO FRANCI (Rete Sport):”Sono contento che Destro stia recuperando. L’attaccante può rappresentare un vero tesoretto per la Roma; come lo è Martens per il Napoli ad esempio. Destro è sicuramente il giovane più forte del nostro campionato.”

 

UGO TRANI (Rete Sport): “Gli errori degli arbitri ci sono stati e ci saranno sempre. Detto questo, la Roma che ho visto a Torino, è stata la migliore Roma rispetto alle ultime uscite.”

 

LUCA VALDISERRI (Rete Sport): “L’infortunio di Gervinho, anche per le dichiarazioni del giocatore, sembrava molto meno serio del previsto. In realtà la partita con il Sassuolo sarebbe a limite; penso che la Roma dovrebbe risparmiarlo, anche per evitare la convocazione dell’ivoriano con la sua nazionale. Sarebbe meglio tenerlo ancora a riposo per poi averlo fresco contro il Cagliari; la Roma è prima può permettersi di aspettare il giocatore”

 

MASSIMILIANO MAGNI (Rete Sport): “Aver messo solo un attaccante nella trasferta di Torino non è un errore alla luce di quanto dichirato da Garcia; il tecnico francese ha infatti motivato la sua scelta, spiegando come sia Borriello che Ljajic non avessero i novanta minuti nelle gambe”

 

 

AUGUSTO CIARDI ( TeleRadioStereo ) : “Una volta che Totti si è infortunato, Rudi Garcia, tra Ljajic e Borriello ,sceglie il secondo. Questa è la realtà. Garcia ha dato grande fiducia a Borriello. La generosità di quest’attaccante l’abbiamo lodata un po’ tutti, ma ora è in discussione per il Sassuolo, specialmente se tornasse Gervinho. Se avessi 15 o vent’anni il mio mito assoluto di oggi sarebbe Daniele De Rossi, oltre che Francesco Totti.”

 

ANGELO DI LIVIO (Manà Manà):”La Roma non è stata costruita per il primo posto, ma penso che comunque la dirigenza abbia lavorato per formare una rosa che potesse puntare al terzo posto”

 

 

FABIO MACCHERONI (Manà Manà):”Lo stesso Baldissoni ha ammesso in passato che nonostante la Roma abbia chiuso il mercato estivo in attivo, il saldo della società è ancora in passivo. Detto questo non penso che la Roma a gennaio possa spendere”

 

TIZIANO CARMELLINI (Manà Manà):“Il ritono di Cerci a Roma lo vedrei benissimo per come sta giocando il calciatore in questo periodo. Secondo me per le sue caratteristiche sarebbe perfetto in questa squadra; anche se ad oggi non toglierei nessuno nell’undici giallorosso per fare spazio alla punta del Torino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy