‘RADIO PENSIERI’, BALZANI: “A Napoli una finale. Derby? Sulla carta non c’è gara”, ZAMPA: “C’è stato l’errore di De Sanctis, ma non bisogna crocifiggerlo”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali. (AGGIORNA)

 

FRANCESCO BALZANI (Centro Suono Sport): “Il Napoli, insieme alla Fiorentina, e’ l’unica squadra venuta all’Olimpico per cercare di fare la partita. Benitez la fa giocare come se fosse un grande club europeo occupando gli spazi con i giocatori e non con la palla. Non a casa e’ la squadra italiana migliore della Champions. Detto questo c’è rammarico perché nel primo tempo la Roma poteva chiudere il discorso qualificazione invece ha avuto un calo difensivo all’inizio della ripresa e l’errore di De Sanctis ha riaperto tutto. Importante comunque il gol di Gervinho, ora la Roma ha 2 risultati su 3. A Napoli sarà una finale. Prima però c’è il derby, occhio perché la Lazio non ha da perdere nulla anche se mi riesce difficile pensare a Benatia, Strootman e Gervinho spaventati da una gara del genere. Sulla carta non c’è gara”

 

CARLO ZAMPA (Rete Sport): “Errore di De Sanctis? C’è stato. Anche Antonioli con la Roma dello scudetto ne fece. Ma ammettere che ha sbagliato non vuol dire crocifiggerlo o dire che è un incompetente. Curve chiuse? Abbiamo visto come la gente vada allo stadio in qualunque giorno, in qualsiasi orario. Poi mi costringi a non andarci? Ci vuole qualche bravo giurista perchè ci sono presupposti di incostituzionalità. Ai politici che dicono ‘Roma ladrona’ non fanno niente? No infatti, nemmeno il daspo..”

 

ALESSANDRO VOCALELLI (Radio Radio): “La Roma dalla partita di ieri esce bene, non tanto dal punto di vista del risultato quanto dalla prestazione e dalla condizione atletica che è eccellente. Anche tatticamente ha disputato una gran bella partita”

 

MIMMO FERRERI (Tele Radio Stereo): “Strootman ha dato qualità a questa squadra. Anche nei momenti difficili della gara, lui non perde mai la calma e dà sicurezza ai compagni. E’ un giocatore importante, como lo sta dimostrando di esserlo Gervinho. Il risultato di ieri in campionato lo avrei preso senza problemi, ma è Coppa Italia andata/ritorno. Per me la Roma non ha giocato bene come suo solito”

 

UGO TRANI(Rete Sport): “È sempre difficile giudicare la prestazione di Ljajic: si accende a tratti ed ogni tanto dovrebbe passare di più la palla. In generale mi è piaciuta la mentalità della squadra, sempre vogliosa di vincere, carica di rabbia agonistica che è un bel segnale.”

 

 

 

MAX TONETTO (Teleradiostereo): “La Roma ha giocato la partita giusta, dobbiamo tenere conto che davanti c’era il Napoli, una delle migliori realtà del campionato italiano. Vedo il bicchiere mezzo pieno ed è quello del risultato e della reazione dopo essere stata ripresa: è un sintomo di grande maturità.”

 

 

ALESSANDRO PAGLIA (Teleradiostereo): “Il Napoli all’Olimpico è la squadra che ha messo più in difficoltà la Roma: nonostante tutto in due gare, compresa quella di campionato, sei riuscito a fargli 5 gol prendendone 2, dobbiamo considerare che il loro reparto offensivo è uno dei più forti della Serie A. Comunque ieri la partita è cambiata dopo l’infortunio di De Sanctis sul loro gol.”

 

 

DAVID ROSSI (Teleradiostereo): “A me ieri la Roma non è piaciuta né in fase difensiva né in quella offensiva. L’ho trovata poco aggressiva e spesso poco concentrata, spesso a centrocampo veniva saltata con troppa facilità. Una partita stranissima, in cui la Roma ha giocato bene solamente dopo il 2-1. Della gara salvo solamente il risultato.”

 

STEFANO CARINA (Radio Radio): “Chi aveva qualche dubbio se lo sia tolto su Gervinho, su quanto possa essere decisivo. Io sono letteralmente impazzito dalla prima volta che l’ho visto. In Italia erano tanti anni che non vedevo un giocatore che saltava l’uomo come lui”

 

LUCA VALDISERRI (Rete Sport): “Reveillere con la Roma meglio che non si presenta più. Il 3-2 è un risultato che dà non certezze per il ritorno, la Roma ha battuto 2 volte su 2 il Napoli ma ora c’è la prova del San Paolo. Sarà una grande partita, bisogna dire che questo sorteggio ha fatto due velocità in questa Coppa Italia. Strootman è un leader per tante cose, ieri ho visto una bella Roma con qualche problema, Pjanic mi sembra più grave del previsto questo problema al ginocchio. E’ un giocatore a metà in questo momento”

 

TIZIANO CARMELLINI (Radio Manà Manà)“Ieri per la prima volta ho visto in affanno la difesa della Roma. Il 3-2 ha salvato letteralmente la situazione”

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà): “Gervinho, voto 9. Vorrei mettere in guardia per la prossima stagione la Roma: se vuole competere in una grande Champion’s servono un grande portiere ed un grande centravanti”.

 

 

FRANCO MELLI (Radio Radio)“Gervinho è un grande giocatore i cui limiti sono ancora inesplorati, è un ufo. Ha fatto una partita da nove. Io però vorrei parlare del portiere della Roma…avevo sentito dire che avevano preso un grande portiere…La Roma ieri non è riuscita a chiudere il discorso qualificazione, e questa è stata una nota di demerito. Percentuali di qualificazione? 55% Roma, 45% Napoli, giallorossi favoriti ma non strafavoriti. La Roma però è un diamante graffiato e questo per colpa di un portiere poco affidabile”

 

 

FURIO FOCOLARI (Radio Radio)“Gervinho? Io sono uno di quelli che non ha capito niente. Bisogna ammetterlo quando si prende un granchio. Faccio il mea culpa, è un calciatore straordinario. De Sanctis? Difficilmente i portieri si fanno gol da soli. Una papera del genere la fece Muslera con la Juve. La Roma ieri sera non mi è piaciuta, anche se la partita è stata brillante e divertente. Il primo gol della Roma è fuorigioco, punto. Sul piano del gioco il risultato è bugiardo, la Roma avrebbe meritato di più. Il derby? La Roma è più forte, ma la Lazio in questo momento è più forte del Napoli e sarà un ostacolo più duro.” 

 

ROBERTO RENGA (Radio Radio): “Grande partita ieri sera, mi sono divertito tantissimo, partita interessante anche a livello tattico. Mi aspettavo una Roma che aggredisse invece il Napoli ha cercato di fare la partita dimostrando coraggio, che però è stato punito perché al primo contropiede la Roma ha fatto gol. Gervinho ha dimostrato di non essere solo veloce. La Roma ha giocato da Roma negli ultimi 10’, ho visto la Roma che voleva vincere, e quando la Roma vuole vincere, vince”.

 

AUGUSTO CIARDI (Teleradiostereo): “Gervinho è meglio pure di inizio stagione. Devastante, un’arma non convenzionale. Mentre il Napoli è troppo legato allo stato di forma degli attaccanti”.

 

DARIO BERSANI (Teleradiostereo): “Siamo abituati troppo bene per i gol subiti che ora andiamo a vivisezionare i movimenti. Ho visto gente scompensa, distrutta dopo i gol subiti. Questa squadra ha demolito tanti avversari, a parte Torino è stato un percorso netto. Non credo che questa squadra si lasci spaventare da niente e nessuno, guardando al ritorno. Per come si era messa è stata una sorta di trionfo. Fino ad adesso è una stagione esaltante”.

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport)“Ero certo che Gervinho sarebbe stato fondamentale per Garcia, ma non per la Roma. Ora ha giustato anche i piedi ed ha fatto le ultime due partite da fuoriclasse” 

 

MAX LEGGERI (Radio Manà Manà Sport): “La Roma ieri è entrata in campo anche pensando al derby, mente il Napoli ha solo la Coppa Italia. Poi è venuto fuori il tasso tecnico maggiore della squadra di Garcia. Ad inizio secondo tempo black out, ma poi sul 2-2 c’è stata la reazione da grandissima squadra che vuole portare a casa la vittoria. I tre passaggi nell’azione del 3-2 sono roba da fare vedere a scuola calcio. Voglio sottolineare il gesto tecnico di Florenzi che dà un pallone fantastico a Gervinho sul gol vittoria” 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy