‘RADIO PENSIERI’, ASSOGNA: “Col Genoa sarà determinante la presenza di Destro”, ZUCCHELLI: “Nainggolan arrivato in una squadra con un centrocampo di primissimo livello”, SAVELLI: “Sei punti con Genoa e Livorno”

di finconsadmin


(Redazione ForzaRoma.info) 
Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali.

 

 

CHIARA ZUCCHELLI (Rete Sport): “Nainggolan è arrivato nel centrocampo migliore della Serie A, in una squadra con un centrocampo di primissimo livello. Durante la presentazione non si voleva sfottere Nainggolan chiedendo un’opinione sul fatto che è “la riserva più pagata”. Anche ‘The Telegraph’ ha detto che lui sarebbe arrivato per fare panchina perchè il centrocampo della Roma ha tre titolarissimi che hanno sempre giocato e ai massimi livelli. Ma la domanda in conferenza non voleva essere polemica”

 

PAOLO ASSOGNA (Tele Radio Stereo): “Qualsiasi tipo di scelta di formazione, c’è qualcosa che manca. In una partita come la prossima contro il Genoa, credo sarà determinante un attaccante d’area. Infatti domani credo sarà determinante la presenza di Destro nell’attacco di Garcia”

 

ALESSANDRO VOCALELLI (Radio Radio): “Se la Roma manderà via Borriello e Marquinho, dovrà necessariamente tornare sul mercato. Per questa stagione resta coperta ma per la prossima? Se andrà in Champions, dovrà comprare un grande centravanti e almeno tre difensori”

 

 

MIMMO FERRETTI ( TeleRadioStereo ) : “Era nell’aria che Pjanic venisse convocato. De Rossi? Assenza importante. Garcia sta studiando qualcosa, sa perfettamente che il Genoa gioca bene , con ritmo. Gervinho? Deve avere campo, La Juve lo ha ingabbiato. L’interrogativo è il modulo, non i giocatori. Nainggolan si sente un pò Ronaldinho e un pò Gattuso. Se non c’è De Rossi cambia il modulo? “

 

IACOPO SAVELLI (Rete Sport) : La Roma deve fare sei punti con Genoa e Livorno, riproporrei una formazione stile Catania. Due interditori mi sembrano più che sufficienti, Nainggolan e Strootman non bastano contro il Genoa? Destro deve giocare, ha bisogno di minutaggio e un centravanti serve sempre, deve trovare il ritmo partita, dimostrare il suo valore e che la Roma ha fatto un investimento giusto su di lui, non ho nessun dubbio che lo sia. Il bomber deve fare i gol facili, non mi interessano le rovesciate o cose simili. Mi dispiace che Florenzi non troverà posto domani“.

 

PAOLO FRANCI  (Rete Sport) : Non so quanto Nainggolan sia una riserva, nel girone di ritorno si potrebbe variare, con tre centrocampisti muscolari e due fantasisti, Pjanic e Totti. Penso a un 4-3-1-2 molto atipico, non ragiono in termini assoluti con Pjanic sempre regista, sta in campo ma solo dieci metri più avanti. Io mi tengo Burdisso per la difesa, che altro centrale puoi andare a prendere? Burdisso è una più che dignitosa riserva“.

 

ROBERTO RENGA ( Radio Radio ): “L’Inter vorrebbe Sabatini perchè ha bisogno di soldi e per farli vuole comprare giovani per rivenderli. Poi però se i dirigenti nerazzurri vanno a vedere i conti della Roma si accorgono che sono in rosso…“.

 

STEFANO RAUCCI  (Radio Radio): “Alla Roma gli americani hanno messo Zanzi che è una figura fondamentale quando parla nelle conferenze…“.

 

 

DAVID ROSSI ( TeleRadioStereo ) : ” Noi dobbiamo darci tutti quanti una regolata, non possiamo trattare allo stesso modo giocatori di diversa fascia d’età. Ljajic è un ’91, certa gente ha addossato tutta la colpa della sconfitta con la Juve a lui, ma come si fa? Io me la prendo con Totti, De Rossi, Maicon e questi qua”.

 

 

MARIO CORSI ( CentroSuonoSport ) : “Auguro all’Inter di andare in B per quello Scudetto che ci hanno rubato. I laziali dicono “Mo c’abbiamo Mauri” come se fosse Messi…. Intanto noi stasera tifiamo per il Bologna, no? Guarda caso oggi mi sento molto rossoblu. Poi il Bologna è una società nella quale c’è stato il nostro vice-presidente Tacopina…”

 

 

PIERO TORRI ( TeleRadioStereo ) : ” Non mi fido del Genoa. Gasperini è – quasi – ai livelli di antipatia di Mazzarri. La squalifica di Gilardino è tanta roba. La Roma ci avrebbe guadagnato con lo scambio che si diceva verso fine Agosto. E’ una squadra che non è invischiata nella lotta per la retrocessione, quindi gioca tranquilla. La Roma ha qualche assenza. Garcia dovrà tener conto di chi ha giocato con la Sampdoria. Florenzi, perché no ? La cessione di Bradley è un capolavoro. Ma non dimentico il gol di Udine… lì ho strillato proprio tanto. ”

 

MARCO CHERUBINI ( TeleRadioStereo ) : “Il Genoa esprime un calcio molto efficace, ti mette in difficoltà, ti costringe a perdere un po’ di lucidità. Sono le classiche partite che se segni un gol nei primi 20 minuti finisce tanto a niente…ma si complica se non riesci a sbloccarla. La Roma deve crescere, perché è tanto bella quando fa possesso palla, ma un po’ diversa quando deve ripartire in velocità; nelle ultime uscite non ho visto contropiedi ben assestati. Ljajic mi delude: è quello che poteva dare di più. Questo ragazzo ha tantissima voglia di dimostrare che è un campione , ma non ci riesce e si innervosisce.”

 

UGO TRANI (Rete Sport): “Roma-Genoa è una partita rognosa e da vincere assolutamente. De Rossi è da parecchio che non gioca ai suoi livelli eppure Garcia ci ha detto che il problema all’alluce è superato, forse deve solo recuperare la condizione. Lo sconto a Mauri è uno scandolo e non lo dico perchè è il capitano della Lazio”.

 

UBALDO RIGHETTI ( TeleRadioStereo ) : “La prospettiva della Roma deve cambiare, anche con le riserve. La Roma deve trovare giocatori essenziali all’assetto tattico. A me Nainggolan non fa impazzire però il suo acquisto ha sicuramente alzato il livello della squadra.”

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport): “Non si possono tenere i giovani talenti in panchina o in tribuna per un anno. Una volta che sei stato bravo a comprarli devi essere altrettanto bravo a farli diventare dei calciatori.Ci manca ancora un terzino capace di fare entrambe le fasce, anche se Dodò non mi è dispiaciuto nelle ultime partite”.

 

 

TIZIANO CARMELLINI (Radio Manà Manà Sport): “Pensavo che Jedavj fosse stato risparmiato per fargli giocare la partita di domenica con il Genoa,che senza Gilardino non mi sembra in grado di spaventare la retroguardia romanista. Forse il giovane croato è sceso nella scala dei valori in testa a Garcia. Burdisso comunque non mi sembra più in grado di giocare in questa Roma, lo vedo spento.”

 

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà Sport): “Nel 4 3 3 Totti e Destro non possono convivere, mentre nel 4 2 3 1 con Strootman e Nainggolan davanti alla difesa, si potrebbe giocare con tre trequartisti come Totti Ljaijc e Pjanic. Florenzi lo vedo un po in calo, sta ripetendo la stagione dello scorso anno.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy