‘RADIO PENSIERI’, MANGIANTE: “Segmento di stagione decisivo” , CAGNUCCI: “Speriamo che la Juve vada avanti in Europa”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali.(AGGIORNA)

 

 

 

FRANCESCA FERRAZZA (TeleRadioStereo) : “La tempistica del rinnovo a Sabatini non mi sembra casuale, prima di questa partita importante contro l’Inter. Spero che sia il direttore sportivo dell’ultimo anno: mix tra giovani e calciatori di esperienza.”

 

ANGELO MANGIANTE (ReteSport) : “Maicon e Dodò torneranno sicuramente contro il Napoli, ma non solo. Anche Totti e Florenzi saranno pronti per la sfida al San Paolo. Torosidis e Gervinho saranno convocati contro l’Inter. Nainggolan è in forma, peraltro si è integrato bene. C’è empatia tra Garcia e la squadra. Mazzarri punterà sulle ripartenze. Ma ci sono giocatori che possono farti lo ‘scherzetto’ tra i nerazzurri. Ci sono diverse individualità in un gioco poco corale. Segmento di stagione veramente decisivo” 

 

TONINO CAGNUCCI (ReteSport) : “Senza tifosi è più difficile, sempre. Chiaramente sarà una partita ostica, ma la Roma la vedo più forte. La norma la cambieranno, perché uno stadio senza tifosi non va bene per le televisioni. Per cercare di vincere lo Scudetto bisogna sperare che la Juve vada avanti in Europa. Nelle prossime 4 partite la Roma può recuperare punti alla Juve, ma il postulato è vincere a Napoli. La Roma ci crede al titolo”

 

PATRICK VON BRUCK (ReteSport)  : “La scelta di Bergonzi non è molto positiva anzi, direi che è la brutta notizia della giornata, vista anche la sua personalità. Destro ci può guadagnare a giocare accanto a Totti. Io punterei su questa coppia.”

 

GIANLUCA PIACENTINI (RadioManàManàSport): “La Roma ha tutto da perdere e poco da guadagnare dalla gara contro l’Inter. Se non vince si rischia di chiudere in anticipo il campionato. Io Ljajic lo farei giocare contro l’Inter. Il ragazzo però deve ancora trovare continuità in questa stagione“.

 

CHECCO ODDO CASANO (RadioManàManàSport): “Sono molto preoccupato per la designazione di Bergonzi, un arbitro mediocre e permaloso. L’Inter è cresciuta ultimamente e ha ritrovato giocatori importanti come Icardi e Guarin, poi attenzione sempre a Palacio. Per l’attacco della Roma Gervinho è un giocatore fondamentale, Ljajic, mi spiace, ma ancora non lo è“.

 

CARLO ZAMPA (ReteSport) : “Gervinho è un giocatore imprevedibile, può creare difficoltà da un momento all’ altro. Lui è lo spauracchio delle difese avversarie. Sono preoccupato per Bergonzi. La squadra sta facendo un campionato straordinario, se batti l’Inter – che è in ripresa – sarebbe importantissimo, sarebbe un segnale alla Juve. La squadra giallorossa dovrà fare sempre risultato, anche se sabato giocherà in un’atmosfera surreale. Non vedo l’ora di vedere il progetto della Roma, sono molto curioso”

 

DANIELE LO MONACO (ReteSport) : “Un centravanti che si può prendere, senza spendere troppo, potrebbe essere Dzeko. In attesa dell’esplosione di Destro alla Roma manca un grande attaccante, un top-player. Con questo modulo Totti e Destro non possono giocare insieme, per caratteristiche.”

 

VINCENT CANDELA (ReteSport) :” Il campionato quando giocavo io era molto più difficile, le altre squadre erano più forti. Noi eravamo fortissimi nel 2001, anche la squadra di Garcia è forte, ma noi eravamo ancora più forti. Per l’anno prossimo serve un grande centravanti, e troverei un sostituto di Maicon che dopo il Mondiale si rilasserà un pò. Serve Ibra, Diego Costa o Cavani… un giocatore del genere. Così si vince il campionato, e si lotta per la Champions League. Tra 10 giorni sapremo se possiamo sognare, o se ci dovremo accontentare del secondo posto. L’atmosfera dello stadio è bella, quindi senza curve e senza distinti non andrò allo stadio per Roma-Inter”

 

MARCO CHERUBINI (TeleRadioStereo) : “Garcia non può scegliere la squadra che vuole, questa è la preoccupazione…ma come collettivo non ci siamo proprio. Per non parlare della linea difensiva dell’Inter che è scarsa. Se la Roma gioca con la testa e concentrata, non c’è storia. Pjanic è un giocatore fondamentale per questa squadra. Gervinho è uno leggero, se gli passa la febbre, non credo che avrà problemi particolari.”

 

FEDERICO NISII (TeleRadioStereo)  : “Non mi stupisco che Conte abbia detto che gli arbitri italiani sono i migliori al mondo. Se arriviamo terzi la Champions League non è così scontata, anzi. Ora il mio obiettivo è stare 6 punti sopra il Napoli prima della sfida del San Paolo. Speriamo che la Juve vada avanti in Europa League, mentre la Lazio deve uscire stasera. La finale di Champions Bayern – Real Madrid sarebbe la più bella degli ultimi dieci anni”

 

VALENTINA BALLARINI (TeleRadioStereo) : “Come tocca il pallone Totti non lo tocca nessuno. Mattia Destro è un talento, lo volevano tutti prima di approdare alla Roma. L’ex-Siena mi è piaciuto moltissimo contro il Bologna. Anche una Roma senza Florenzi, Totti e Maicon è molto più forte di questa Inter. La Roma comprerà un difensore centrale e un top player in attacco in estate, se si raggiungerà la Champions”

 

MIMMO FERRETTI (TeleRadioStereo) :”Roma–Inter è una partitaccia, lo dico da una settimana. Abbiamo tutto da perdere: loro sono in ripresa, noi invece pieni di infortunati, e per di più mancherà il supporto del pubblico…La Roma sabato affronterà un impegno delicatissimo.”

 

JACOPO SAVELLI (Rete Sport): “La Roma andrà a giocare a Napoli con il vantaggio di aver riposato di più, visto che gioca di sabato. Non è un vantaggio che puoi sprecare. Se la Juve esce indenne da questo ciclo di partite, mantenendo intatto il distacco dalla Roma, penso che bisognerà concentrarsi solo  sul secondo posto. Il calendario ti dà una mano, visto che quasi tutti giocatori della Juve giocheranno sia l’Europa League che mercoledì nelle varie Nazionali.  Questa per me è la settimana chiave, devi recuperare per forza punti. Altrimenti Roma – Juventus potrebbe arrivare troppo tardi per rimontare”

 

 

DAVID ROSSI (TeleRadioStereo)“Sabato temo Palacio, ancora più di Icardi. La difesa della Roma soffre di più i giocatori rapidi di quelli fisici . E poi c’è l’incognita Guarin, perchè se è in giornata può essere decisivo. Il portoghese gioca una partita si e cinque no, e quando andrà ad indovinare la gara? Ma ovviamente contro la Roma!”

 

PAOLO FRANCI (ReteSport): ” Se ci fosse un minimo di comunicazione da parte degli arbitri, istituerebbero la conferenza stampa postpartita anche per il direttore di gara, in cui motivando le proprie scelte aiuterebbe a stemperare le tensioni”

 

ALESSANDRO PAGLIA (TeleRadioStereo) : “Per me Ljajic partirà dalla panchina: in questo momento è l’unico che può sostituire Pjanic a partita in corso nel 4-2-3-1″

 

RICCARDO GENTILE (Rete Sport): “La Roma ha delle assenze pesanti: Totti e Maicon su tutti, ma anche quella di Florenzi è una mancanza grave. I giallorossi però hanno delle riserve, o meglio dei titolari aggiunti, che possono essere comunque competitivi. Occhio però  all’Inter: se è in gionata può darti fastidio. Ho in mente l’Inter di Firenze, quella squadra può darti dei problemi. Questo è un turno chiave, perchè la Juve ha un impegno complicatissimo e potrebbe perdere punti. Non mi sorprenderebbe se alla fine succedesse quello che è avvenuto qualche giornata fa, quando la Juve venne fermata dal Verona, e la Roma pareggiò con la Lazio”.

 

LUCA VALDISERRI (ReteSport) : “Conte è in un momento molto cabarettistico. Gli manca un supporto comunicativo, qualcuno che gli dica “lascialo perdere oggi questo argomento, non è il caso”

 

MASSIMILIANO MAGNI (ReteSport) : “Si è tornati ad una situazione pre Calciopoli, con gli stessi veleni, gli stessi dubbi. Si respira un clima di complotto, di malafede, che avvelena tutto il campionato. Senza tutte le assenze che avranno i giallorossi, la Roma sarebbe stata nettamente favorita. Non sarà il momento ideale per riprendere la Juventus, considerando che noi avremo Inter in casa e Napoli in trasferta”

 

ALESSANDRO ANGELONI (Rete Sport): “L’Inter arriva in un momento sbagliato per la Roma. In attacco i giallorossi qualcosa possono inventarsi, anche con le assenze. Le vere assenze sono dietro: la Roma non ha grande alternative sulle fasce.”

 

FRANCO MELLI (RadioRadio) : “In questo momento non penso il peggio degli arbitri, ma lo penso dei designatori e del rifiuto che si ha dei mezzi che potrebbero aiutare i direttori di gara. Questo è un campionato in cui gli errori superano di gran lunga le scelte giuste. Le parole di Conte sugli arbitri? E’ facile dirlo quando le cose ti vanno bene… “

 

MAX TONETTO (Teleradiostereo)“L’Inter con Samuel ha ritrovato la personalità. Roma, attenta ad Icardi: mi ricorda molto Vieri, è uno che puo’ mettere in difficoltà qualsiasi difesa. Il centrocampo dell’Inter ha molta tecnica ma difende poco e se preso in velocità va in grandissima difficoltà. La Roma è favorita. La Juve a Milano non vince”

 

ROBERTO PRUZZO (RadioRadio) : “Credo che la partita della Juventus domenica sia più difficile di quella della Roma. Ma Mazzarri ha voglia di vincere una partita importante, l’Inter ha voglia di rivalsa”

 

UGO TRANI (Rete Sport): “L’assenza dei terzini è come quella dei tifosi, alla lunga ne risenti. Balzaretti e Dodò mancano da troppo tempo. Ora si aggiungono Maicon e Torosidis. Ora la Roma soffre anche l’aridità di gol segnati. Totti manca tantissimo. Con l’Inter mancherà molto Maicon soprattutto dal punto di vista della personalità. E’ vero che ci sono 17 punti di vantaggio ma è sempre l’Inter, è sempre Mazzarri, e non sarà facile. Influiranno le assenze e l’ambiente”

 

FULVIO STINCHELLI (RadioManàManàSport) : “Se si limitassero alle assenze di Bologna, una pezza si può mettere. Ma oggi come oggi l’assenza di Gervinho è molto pesante. È il giocatore che gli avversari temono di più e non sarà facile sostituirlo”

 

TIZIANO CARMELLINI (Radio Manà Manà Sport):  ” Sulla carta la Roma è più forte dell’Inter ma le partite vanno giocate. La presenza o meno di Torosidis fa tutta la differenza del mondo…”

 

AUGUSTO CIARDI (Teleradiostereo): “Mazzarri ha la possibilità di schierare D’Ambrosio ed andrà a affrontare una Roma in emergenza, con le assenze quasi certe di Totti, Florenzi, Dodò e Maicon. Inoltre ci sono le situazioni legate a Torosidis e Gervinho. La soluzione Taddei-Romagnoli potrebbe essere riproposta sabato. O recupera Torosidis o gioca Taddei o si proporrà Toloi. Il match dell’andata ha fatto capire quanta distanza c’è tra le due squadre”.

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport): “Conte sugli arbitri ha fatto un discorso logico, molto ‘democristiano’, si chiama fuori dalla polemica. La Juve è molto forte. E’ vero che stasera rischia ma seocndo me tra poco riaddrizza la schiena e alla fine arriva dove deve arrivare. E’ ancora un altra squadra rispetto a Roma e Napoli”

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà Sport): “Le parole di Conte? Agghiacciante ma coerente. Temo molto la trasferta in Turchia perchè se la Juventus esce dall’Europa League sarebbe un vero guaio per la Roma”

 

MAX LEGGERI (Radio Manà Manà Sport): “La Juventus è in netto calo ed è per questo che Antonio Conte fa questi tipo di discorsi cercando di parlar bene degli arbitri. Capisce che in campionato e in Europa potrebbero scivolare. L’allenatore bianconero è un grande paraculo. E il suo discorso sà di provocazione”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy