‘RADIO PENSIERI’, CASANO: “Bene Schick ma la Roma si muove meglio con Dzeko”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Francesco Oddo Casano (Centro Suono Sport – 101,5): “Ci vuole più equilibrio nei giudizi soprattutto quando si parla di amichevoli di luglio. Non è calcio vero. Ieri contro il Tottenham non si sono mai viste le chiavi del gioco di Di Francesco. Bene Schick, soprattutto all’inizio, ma io vedo giocare meglio la Roma quando in campo c’è Dzeko. Con il bosniaco si vede più la manovra, recupera palla alta ed è più equilibrata tatticamente. Il giudizio sugli altri è parziale, ieri c’erano pochissimi titolari della squadra che ha in mente il mister. Marcano è il miglior acquisto qualità-prezzo di questo mercato. Lui è superiore 10 categorie a Juan Jesus”

Stefano Carina (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): “Il test con il Tottenham conta poco, ma qualche indicazione l’ha fornita. Ti fa capire cosa manca a questa squadra. Sono sempre più convinto che alla Roma in mezzo al campo non serva un mediano, ma ‘un orco’. E’ una squadra decisamente a trazione anteriore. Il centrocampo con Cristante e Pastore ha preso quattro gol in mezz’ora. Qualcosa da rivedere c’è. Nel secondo tempo, con un assetto diverso, è finito 0-0 “.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Se la Roma era convinta di spendere 40 milioni per Malcom, troverei curioso che si cambiasse idea così velocemente puntando ora su un centrocampista. Se poi arriva anche un giocatore in più in mezzo al campo allora meglio”

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “La sconfitta con il Tottenham significa pochissimo, ciò non toglie che Di Francesco debba ancora lavorare molto. L’unica cosa che resta di questi test è la prova dei singoli. Sicuramente la Roma si porta a casa una bella prestazione di Luca Pellegrini”

Francesco Balzani (Centro Suono Sport 101,5): “Ieri non c’è stata partita, ma per me queste amichevoli sono davvero inutili. Ho notato però alcune cose, Pastore lo vedo fuori ruolo e moscio, mi sembra fuori contesto ripensando alla squadra tosta della scorsa stagione. Non penso sia adatto a fare la mezzala e credo che se ne stia accorgendo anche Di Francesco. Bene invece Kluivert e Coric. Manca la preparazione fatta in montagna, ieri ce n’è stato un piccolo sintomo ed è un aspetto che mi preoccupa molto. Se arriva N’Zonzi sarebbe un delitto fare il 4-3-3”. 

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “L’11 della Roma di stanotte non lo vedremo mai in stagione. Un paio di gol Mirante li poteva evitare, spero di vederlo il meno possibile quest’anno. E’ un secondo, buono per realtà come il Parma. Bisogna capire la condizione di Karsdorp, a inizio stagione non potremo contare su di lui. Il titolare in quel ruolo è ancora Florenzi. Il potenziale c’è e si vede: Pellegrini, Coric, Kluivert e Schick hanno qualcosa d’importante. A N’Zonzi ci credo poco, non è un’operazione in stile Roma, mentre un profilo più vicino alle idee dei giallorossi è Barella che piace tanto. Monchi è già al lavoro e sono certo che abbia già avanzato le prime proposte per gli esterni. I nomi sono Baily, Thauvin, Chiesa, Suso e Berardi. Chiesa e Baily non credo si possano prendere per il costo”.

Quadrifoglio Immobiliare… una soluzione per tutti, la soluzione fortunata! A ROMA-OSTIA E VITERBO – Contenuto sponsorizzato

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini (Teleradiostereo 92.7): “Ne ho fatte tante di stupidaggini in vita mia, ma alzarmi stanotte è una delle più grandi. Il risultato conta poco in queste occasioni, ma i 4 gol subiti non rappresentano a pieno quanto siano stati imbarazzanti. Anche per l’immagine prendere 4 gol non è una bella cosa. Pastore non può essere questo, spero e credo che durante la stagione sarà diverso. Credo che Di Francesco sapesse che poteva succedere, dovrà lavorare davvero tanto. Voglio dire però che la Roma non andrà in Serie B quest’anno. Kluivert ha una velocità impressionante, ma deve crescere fisicamente”.

Gianluca Lengua (Radio Radio Mattino – 104,5): “E’ stata una prestazione deludente quella della Roma contro il Tottenham, ma non c’è da disperare, lo ha evidenziato anche Di Francesco. Ho visto Pastore un po’ imballato, forse per i carichi di lavoro in allenamento, troppo statico anche se dimostra di avere un buon piede. Benissimo Kluivert con una corsa fulminante. Bella la sua intesa con Coric. A centrocampo Gonalons deludente. Il francese è sul mercato e ci sono alcune offerte. Vediamo se la Roma troverà un elemento migliore. In porta Mirante ha sbagliato qualcosa, colpevole almeno su un paio di gol. Nel secondo tempo la Roma è migliorata con l’ingresso di Dzeko. Schick sta facendo un precampionato pazzesco, lavora tanto ed ha voglia di riscatto”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Non è vero che queste partite amichevoli non servono a niente, perché si può capire chi regge questi livelli. Nella rivoluzione di Monchi occorre capire presto almeno quindici o sedici titolari. Olsen niente di eccezionale ma è un usato sicuro e dovrebbe darti delle certezze. E’ chiaro che quando va via uno come Alisson il primo impatto è devastante”.

Alvaro Moretti (Radio Radio Mattino – 104,5): “Voglio vedere il bicchiere mezzo pieno in questo inizio di preparazione della Roma e quindi faccio un focus su Schick. A centrocampo vedo che la situazione è preoccupante. Alisson? Quando è andato via Szczesny abbiamo detto che comunque la Roma aveva perso il miglior portiere della serie A. Oggi non sarei per crocifiggere Mirante, non è un portiere di seconda fascia e durante la stagione vedrete che tornerà utile alla Roma” .

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Le partite estive contano poco, non hanno riscontro per l’allenatore. Ora è impossibile dire se questa è una Roma più forte o meno dell’anno scorso. La Roma ha cambiato tanto ed ha bisogno di tempo per poter dare un giudizio più preciso. La squadra al momento è sperimentale in tutti i reparti. Di Francesco per conoscere le caratteristiche di ogni nuovo acquisto ha bisogno di tre o quattro mesi. Siete sicuri che Olsen è molto più forte di Mirante? Io no”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy