‘RADIO PENSIERI’, DI GIOVAMBATTISTA: “La Roma sta provando il colpo Ziyech”

‘RADIO PENSIERI’, DI GIOVAMBATTISTA: “La Roma sta provando il colpo Ziyech”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Max Leggeri (Centro Suono Sport – 101,5): “Sorteggio d’Europa League meno facile di quello che si sostiene a caldo da diverse ore: la Roma al momento è una squadra enigmatica, un cantiere aperto e non si porterà da casa il passaggio del turno. Non solo sul campo, ma anche a livello d’immagine la Roma è crollata: prima c’era Francesco Totti che veicolava l’immagine del club a livello internazionale ai sorteggi, oggi abbiamo ammirato la coppia Baldissoni-Gombar jr .Questo da’ già l’idea del ridimensionamento a cui è andata incontro la Roma in questi ultimi tempi. Hai Bruno Conti al quale stenderebbero il tappeto rosso a Montecarlo, oggi ai due avranno chiesto il documento all’entrata… Derby? E’ la peggior partita che potesse capitare in questo momento, ma la Roma ha tutto da guadagnare, partendo da sfavorita. Avendo messo nel cassetto velleità e ambizioni in base all’attuale progetto sportivo che non prevede di competere per vincere, vivrò questa gara con anomala tranquillità. D’altronde si gioca per lo Scudetto dei poveri, il quarto posto…”

Checco Oddo Casano (Centro Suono Sport – 101,5): “Girone non facile, perchè la Roma al momento ha un volto sconosciuto sul piano tecnico-tattico al di là di alcune individualità, ma certamente da superare soprattutto se sarà corretto l’approccio della squadra nelle prime due partite. La Roma dovrebbe puntare quasi tutto all’Europa League, perchè pur essendo una competizione di livello, se si darà tempo a Fonseca, sono convinto che a marzo-aprile vedremo sul campo la vera prima Roma del lusitano, periodo in cui si affrontano le gare vere di questa competizione. Derby? Spero che Fonseca abbia ragionato e lavorato attentamente sulle contromisure da adottare contro la Lazio, che in questa fase è uno dei peggiori avversari che ti potevano capitare…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Pomeriggio 104,5): “La Roma sta lavorando per portare Ziyech nella Capitale. Gli verrebbe raddoppiato l’ingaggio e i giallorossi starebbero stuzzicando gli olandesi lasciando una bella percentuale sulla futura rivendita del club. I lancieri, invece, chiederebbero un pagamento in tre anni”.

Stefano Carina (Radio Radio Pomeriggio 104,5): “Faccio fatica a pensare che la Roma possa andare dall’Ajax e prendere Ziyech a 35-40 milioni. Sono perplesso vedendo anche come sta operando Petrachi in questo momento. Smalling? Ha un grande fisico e nei recuperi a campo aperto ti può servire. Nel breve soffre la rapidità degli avversari. E’ un difensore che a livello tecnico è peggio di Manolas”.

Stefano Agresti (Radio Radio Pomeriggio 104,5): “Nella Roma niente è scontato, ma pensare che vada fuori contro queste squadre in Europea League mi sembra difficile”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio 104,5): “La Roma ha preso la peggiore delle seconde, ma terza e quarta sono molto abbordabili. Girone migliore per i giallorossi rispetto alla Lazio”.

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo – 92.7): “Rimpiango la dimensione della Roma di qualche anno fa. Per quanto riguarda Smalling, avrei preferito un profilo come Rugani ma viste le condizioni economiche con cui verrà acquistato l’inglese, penso che i giallorossi abbiano optato per la scelta migliore”.

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo – 92.7): “Dare giudizi su Smalling è ancora prematuro, nonostante quel che si dica, è stato un pilastro del Manchester United per 9 anni. Non è un fenomeno, ma nemmeno un giocatore scarso, basta leggere i commenti arrabbiati dei tifosi dei red davils sui social dopo la sua partenza”.

Ubaldo Righetti (Tele Radio Stereo –  92.7): “Smalling è un’ottima operazione, anche se non tutti sono d’accordo. Credo che Mancini sia un buon giocatore, con spiccate doti offensive. L’importante è valorizzare i giocatori a disposizione”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “Smalling è un giocatore dal rendimento certo, farà bene. Non è come Manolas, che riusciva con forza a recuperare in velocità, però sulle palle alte è molto forte. Per quanto riguarda il derby, saranno fondamentali i duelli sulle fasce, in particolare quello tra Kolarov e Lazzari. In questo momento c’è da dire che la Lazio è più forte. Bisogna dare a Fonseca il tempo di capire il calcio italiano”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “Fino a due anni fa, Smalling era lo stopper della Nazionale inglese, adesso non so in che condizioni sia, lo saprà sicuramente la Roma. Per il derby, i giallorossi hanno giocatori che devono ancora confermarsi come Zaniolo, la Lazio ha più esperienza ed è favorita”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “Se la Roma si presentasse alla sosta con un solo punto, sarebbe un ridimensionamento grosso. Non so se Smalling sarà l’ultimo acquisto, alla Roma serve ancora un esterno che sostituisca El Shaarawy.” 

Franco Melli (Radio Radio Mattino – 104.5): “Francamente la Roma aveva bisogno di un difensore più rapido di Smalling, visto che c’è già Fazio in rosa. Credo che la Lazio sia migliore dei giallorossi soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo, quello di Fonseca è un reparto da Horror.”

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Smalling è un buon profilo, penso possa andare bene, anche se forse non era il profilo richiesto da Fonseca. Il tecnico cambierà tanto contro la Lazio, ma non so se è il caso di fare rivoluzioni. Non mi aspetto una partita dai grandi ritmi. Per il derby comunque, attenzione a Correa che è un giocatore con qualità eccezionali, può fare male alla Roma. Pellegrini, Zaniolo, Under e Kluivert devono dare continuità e sicurezza alla squadra per poter fare il salto di qualità. Il campionato è lungo”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “Spero che Smalling possa aiutare Mancini a crescere. E’ un usato sicuro, anche se il calcio italiano è diverso da quello inglese. L’ex United dovrà adattarsi. La Roma ha giocatori in attacco che devono preoccupare la Lazio. Se Zaniolo, Under, Dzeko e Pellegrini girano, potrebbero creare diversi problemi”.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino – 104,5): “Smalling è un difensore di livello, occorre vedere se riuscirà a inserirsi al meglio nel campionato italiano”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy