‘RADIO PENSIERI’, FOCOLARI: “Pedro ha fatto cose incredibili, ma ora sta deludendo”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Bene Fonseca, ma non ha fatto cose fenomenali. Pedro mi sta deludendo in quest’ultimo periodo. Ha iniziato facendo cose incredibili nelle prime partite, poi si è perso fino a diventare un problema per questa squadra“.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Mkhitaryan, Pellegrini e Ibanez, questo è il podio della Roma per il 2020. A Fonseca do 6,5: ci sono ancora tante cose che non mi convincono, come la gestione dei cambi, la preparazione fisica e gli infortuni. L’insufficienza più importante è da dare a Pau Lopez, anche Smalling ha deluso ma soprattutto a causa degli infortuni, ma speriamo che nella seconda parte della stagione possa avere più continuità. Sul mercato Fonseca ha richiesto un attaccante, probabilmente perché ha bocciato sia Mayoral sia Perez. Inoltre considera anche il fatto di dover far rifiatare Pedro e Mkhitaryan, quindi uno come El Shaarawy potrebbe servire“.

Guido D’Ubaldo (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Fonseca nella sua gestione ha ridato smalto a Karsdorp e Bruno Peres, che può fare comodamente la riserva in questa Roma. Ha lanciato dei giovani come Calafiori, Milanese, Tripi e altri ragazzi. Gli riconosco il merito di aver condotto poi questa squadra praticamente da solo, senza direttore sportivo con cui interfacciarsi per la gestione della squadra. Pau Lopez non si è dimostrato all’altezza della Roma“.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Ha Fonseca do 9 per quanto fatto. E’ stato l’uomo in più della Roma, sempre in bilico e sull’orlo dell’esonero. Ha avuto la flessibilità di cambiare la squadra mettendola tatticamente in maniera diversa, abbandonando le sue idee di gioco iniziali. Ha rilanciato alcuni calciatori che sembravano persi, come Karsdorp; ha dato continuità ad altri ragazzi, come Spinazzola. E’ stato davvero bravissimo“.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport – 101,5): “Prendere i giovani e cederli come è successo negli scorsi anni non serve a nulla. Occorre invece rinnovare i contratti a giovani di talento, come si farà probabilmente con Villar e Ibanez“.

Antonio Felici (Centro Suono Sport – 101,5): “Se dipendesse da me in ogni sessione di mercato piazzerei un colpo di sicuro affidamento, altrimenti servirebbe troppo tempo per la costruzione di una squadra. Mi piace la strategia della Roma in generale, ma un colpo all’anno serve“.

Alessandro Austini (Teleradiostereo – 92,7): “L’intervista di Zaniolo mi conferma il fatto che lui sia un ragazzo molto diplomatico. Tiago Pinto si occuperà degli acquisti già nel mercato di gennaio, anche se Friedkin e Fienga sono stati coinvolti nelle trattative per Reynolds ed El Shaarawy. Per dieci anni la Roma ha avuto tante anime, da quella di Boston a quella di Cape Town. Ora deve esserci la Roma al di sopra di tutto, anche con l’arrivo di Tiago Pinto: tutti dovranno avere lo stesso obiettivo“.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma deve riuscire a vendere quegli esuberi inutili, e ce ne sono tanti. Ma credo che sarà difficile trovare squadre con quel tipo di ingaggio che hanno. Ma Pastore ancora sta a Trigoria? Incredibile… Se va via Carles Perez, io El Shaarawy lo riprenderei, mi sembra ancora un giocatore che ha ancora da dare qualcosa, può essere un’alternativa a Mkhitaryan. Alla Roma servirebbe pure un jolly di fascia”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Mattino – 104,5): “A chi può servire Milik? La Roma ha Dzeko. Fin quando ci sarà il bosniaco, Milik potrà fare solo la riserva. La Roma è una squadra che dando il massimo può competere per la Champions. Al di là del portiere, sul mercato, non vedo esigenze per Fonseca“.

Tony Damascelli (Radio Radio Mattino – 104,5): “Pau Lopez? Nelle statistiche c’è il precedente illustre di Alisson. Trovare un portiere ‘migliore di…’ non è facile: o punti su un giovanissimo o fai di necessità virtù. Mirante e Pau Lopez non danno la massima affidabilità e questo è uno dei problemi della Roma. Mercato? La Roma riavrà Zaniolo: può essere il giocatore che cambia tutta la squadra“.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “La priorità della Roma sul mercato è sulle fasce. Karsdorp fa buone partite, ma anche diversi errori. Nelle altre posizioni la squadra è coperta: a centrocampo per esempio c’è Villar, che è molto bravo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy