‘RADIO PENSIERI’, DOTTO: “Fondamentale avere ElSha, è tra i tre giocatori più forti in rosa”

‘RADIO PENSIERI’, DOTTO: “Fondamentale avere ElSha, è tra i tre giocatori più forti in rosa”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

“Partecipa come protagonista o vota il video più originale ed irriverente su NIENTECIFERMA! il concorso che premia i tifosi giallorossi” – Contenuto sponsorizzato

Giancarlo Dotto (Teleradiostereo  92,7): “Fondamentale il recupero di El Shaarawy, a oggi è uno dei tre calciatori più importanti nella Roma. Ha trovato finalmente equilibrio e continuità riuscendo a trasformare le sue doti in costanza. Mi auguro la Roma domani vada a San Siro per far male a questa Inter che è una squadra forte quando tutto va bene, ma debole nei momenti critici”.

Federica Afflitto (Centro Suono Sport – 101,5): “Domani partita importante e per certi versi decisiva. Una vittoria darebbe maggior sicurezza ai giocatori della Roma per lo sprint finale. Serve una partita convincente, cosa che quest’anno non si è vista quasi mai. Non è impossibile battere l’Inter. Scambio Nainggolan-Dzeko con l’Inter? Ci penserei, bisogna vedere chi poi prende la Roma dopo come centravanti. Comunque per me Radja è più decisivo di Dzeko”.

Franco Melli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Spero che domani la Roma faccia una partita come quella di Genova contro la Samp, con un po’ di coraggio e accorta in difesa, aspettando poi il colpo vincente”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Con tutto il rispetto, ma se Ranieri resta anche il prossimo anno vuol dire che a Trigoria hanno ricevuto tutti da no da quelli contattati. Il contatto della Roma con Conte è andata avanti dopo il 19 marzo quando vi avevo avvisato. Ci sono stati tre incontri di Franco Baldini con l’ex Ct della Nazionale, l’ultimo a Londra in zona Fulham in un ristorante di cucina italiana, prima di volare a Boston. Conte ci sta pensando”.

Ivan Zazzaroni (Radio Radio Pomeriggio 104,5): “Domani è la partita decisiva per la Roma, e i segnali che la squadra abbia conquistato consistenza non ci sono. E’ dura, l’Inter la vedo più in palla e se domani vince è in Champions. Io, al posto di Spalletti, faccio giocare tutta la vita Icardi, ma c’è una finta armonia ritrovata tra lui e i compagni”.

Alessandro Vocalelli (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Domani è una partita importante per Inter e Roma. I nerazzurri ci arrivano meglio, l’assenza di De Rossi pesa. C’è da capire chi gioca a centrocampo”.

Franco Melli (Radio Radio Mattino – 104,5): “Sarà una partita aspra. In caso di vittoria contro l’Inter, la Roma riaprirebbe la corsa al terzo posto”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “L’Inter ha due risultati su tre a disposizione. Se dovesse lasciare la Roma 6 punti di distacco credo che per i nerazzurri sia quasi ipotecata la qualificazione in Europa. La squadra di Spalletti potrebbe accontentarsi del pareggio”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “In questo momento credo che l’Inter sia più forte della Roma, lo dimostra la classifica. Nainggolan e Politano saranno il vero problema per i giallorossi. Se Claudio Ranieri pensa di disputare la classica partita difensiva commette un grosso errore. Secondo me la Roma ha più voglia, si gioca tutto. Un pari potrebbe andare bene ad entrambe, ma vincendo i giallorossi sarebbero favoriti per la qualificazione in Europa”.

Xavier Jacobelli (Radio Radio Mattino – 104,5): “In caso di vittoria la Roma si rilancerebbe in maniera importante per la corsa Champions. Per la sfida di domani sera non c’è una squadra che parte favorita”.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino – 104,5): “Ma nella Roma chi fa la campagna acquisti? Chi è il ds e chi sarà il prossimo allenatore? Domani Inter-Roma dico…1. Attenti che alla Juve potrebbe arrivare Guardiola. Un’idea che sta prendendo corpo, un modo per convincere Cristiano Ronaldo  a restare a Torino che si potrebbe liberare con una clausola che sta nel contratto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy