Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

rubriche

‘RADIO PENSIERI’, TRANI: “La Roma dovrebbe prendere Frattesi”

Getty Images

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

Redazione

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d'Italia. Una pluralità di stazioni che fungono da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche:

Francesco Balzani (Centro Suono Sport 101.5 - Te la do io Tokyo): “Tra Frattesi e Grillitsch prendo sempre il primo. Si punta anche Herrera dell’Atletico Madrid. E’ quello meno caro rispetto agli altri. E' un mercato da Fonseca quello che si proseptta. . Mourinho non sta portando i campioni al momento. I soldi sono pochi ma anche le idee non mi sembrano brillanti. A Pinto erano stati offerti Koopmainers, Anguissa e Torreira. Oggi sarebbero titolari fissi”.

Antonio Felici ( Centro Suono Sport 101.5 - Te la do io Tokyo): “Grillitsch non ti fa fare il salto di qualità. Meglio Frattesi, darei un buon voto al mercato se lo prendessimo insieme a Scamacca però sarebbe incompleto perché manca anche un terzino destro. Koopmeiners È un altro giocatore che avrei preso e che era molto vicino”.

Ugo Trani (Centro Suono Sport 101.5 - Te la do io Tokyo): “Per me hanno già preso il terzino, anche se non so ancora chi sia. Ho avuto il timore che possa essere Stryger Larsen, un po’ mi inquieta. Dovrebbero essere vicini al centrocampista, che dovrebbe essere Grillitsch, che mi mette però dubbi. È austriaco…l’ultimo grande austriaco che ricordo io è Prohaska. Per il livello della serie A, un austriaco non mi sembra il massimo. Vai sul sicuro con tedeschi, brasiliani, qualche spagnolo, non tutti, ma l’austriaco lo devi prendere buono sul serio. Sarei più contento se mi prendessero Frattesi, è un delitto non averlo ripreso. Hanno offerto Arthur alla Roma, non è male come giocatore ma Mourinho vuole giocatori fisici. Il brasiliano è un palleggiatore ma ha fallito alla Juve perché dovrebbe fare bene alla Roma?”

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo 92,7): "Contro lo Spezia mi è piaciuto molto Felix, la cosa più positiva della partita. Sto capendo sempre di più, dopo i dubbi iniziali, perché a Mourinho piace così tanto questo ragazzo, ha qualcosa che gli altri non hanno. I due gialli sono stati dettati dalla poca esperienza, ma le capacità che ha lui non le hanno in molti alla Roma. Mi colpisce la rassegnazione dei tifosi della Roma e a volte si vede anche nella squadra. Nelle grandi partite è più probabile finire sotto nel punteggio; e non abbiamo mai la capacità di reagire"

Xavier Jacobelli (Radio Radio Mattino 104,5): "Cinque sconfitte su sette la Roma le ha fatte lontane dall’Olimpico. L'Atalanta ha recuperato tutti i titolari tranne Gosens, questo consente a Gasperini ampia scelta. È una formazione che viaggia sulle ali dell'entusiasmo, la partita di domani è di grande importanza per entrambe le squadre"

Stefano Agresti (Radio Radio Mattino 104,5): "Non dobbiamo sottovalutare l'assenza di Pellegrini, sta pensando molto. Vero che la Roma non vince da due anni con le grandi, ma ha la possibilità di mettere in difficoltà chiunque. Sicuramente l'Atalanta è favorita, se non ha passaggi a vuoto come in passato può lottare per lo scudetto fino alla fine. Però anche una squadra che lotta per lo scudetto, non è che vince a prescindere, deve comunque giocare. È come se i giocatori si fossero convinti che quando la Roma gioca con le grandi non possa farcela mai"

Furio Focolari (Radio Radio Mattino 104,5): "La Roma è ultima per distacco nelle partite con le grandi nella classifica delle sette sorelle. Il problema è il contesto, non è tutto facile perché ci sta un grande allenatore. Gasperini è diventato uno schiacciasassi perché da anni lavora con la stessa squadra, nello stesso modo. La Roma non sta dando quello che potrebbe dare, succede di vedere Roma-Inter con una squadra che resta in difesa consapevole di essere meno forte"

Tony Damascelli (Radio Radio Mattino 104,5): "L’Atalanta domani può andare a 40 punti. La Roma è come la Juventus, ogni partita è diventata un esame. Per la Roma c’è sempre la speranza che venga fuori dal tunnel, perché in panchina c’è Mourinho. Se ci fosse qualsiasi altro allenatore, non avremmo queste ‘vitamine’ da dare alla squadra. Se ci fosse Fonseca, diremmo che è l'ultima spiaggia, che rischia la panchina"

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino 104,5): "L’Atalanta è passata da meno dodici a meno tre. Solo Gosens è rimasto fuori, Gasperini ha ritrovato tutti. La Roma non dovrà di certo fare la prestazione che ha fatto con l’Inter, ci vorrà più aggressività e determinazione. Bisognerà sfruttare gli spazi e le occasioni che l’Atalanata concederà. Sarà una partita fisicamente dura, ci vuole una Roma che sia pronta a ripartire, che giochi bene sulle fasce, tutte cose che la squadra ancora non sa fare per intero. Se dovesse uscire da Bergamo con un risultato positivo ci potrebbe essere una svolta. Con le due rose al completo, il divario non dovrebbe essere così netto, ma quello che sta facendo ora l'Atalanta è di livello superiore.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattino 104,5): "Serve una prestazione brillante da parte della Roma e una giornata negativa dell’Atalanta. Non vedo molte chances per la squadra giallorossa"