‘RADIO PENSIERI’, MAIDA: “Questa impresa grazie a come Garcia ha modellato la Roma”, RENGA: “Borriello decisivo, l’ho sempre detto”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali.(AGGIORNA)

GUIDO D’UBALDO (Radio Radio): Borriello è un grande professionista, sta moto attento alla vita fuori dal calcio, paga un fisioterapista personale che viene da fuori Roma. Come tocca il pallone lui ce ne sono pochi. Questa estate si parlava di uno scambio con Quagliarella o Gilardino, giocatori sullo stesso livello, ma la Roma ha fatto bene a tenerlo perchè Borriello fa gruppo, è uno dei senatori, è uno dei più ascoltati dai giovani. E’ chiaro che con lui la Roma deve un po’ cambiare il sistema di gioco. Un podio tra i più bravi? Stootman, Benatia, Totti

 

ENRICO MAIDA (Rete Sport): “La grandezza di questa squadra sta nel come l’ha modellata Garcia. Giocano tutti con molto altruismo. La vittoria con il Chievo è stata di volontà pura perchè erano tutti preoccupati perchè il record stava lì ad un passo ma non arrivava. La Roma nella storia di solito li fallisce ed invece questa volta no. E’ una storia straordinaria quella che stiamo vivendo ed è tutta nostra, ce la siamo cucita addosso. Per Torino sono più fiducioso, la squadra giocherà più serena”.

 

 

DAVID ROSSI (Tele Radio Stereo): “La Roma ha già fatto un campionato fantastico, ora mi basta un campionato buono… Ma serriamo i ranghi, uniti per la Roma e stiamo vicini alla squadra“.

 

DANIELE LO MONACO (Rete Sport): “Sono finiti gli aggettivi per questa Roma. Bisognerebbe guardarla dall’esterno, come stanno facendo adesso nel mondo. Ho rivisto la partita ed una cosa che mi fa impazzire è Strootman che non entra nelle mischie per menare ma per intimorire”

 

PIERLUIGI PARDO (Tele Radio Stereo): “Per quello che rappresentava è stata una vittoria difficile e importante: la Roma ne ha vinte tante così ormai quest’anno. Questa squadra non fallisce mai, è molto regolare, è fortissima. Non sembra la Roma, quella squadra un pò matta che spesso abbiamo visto“.

 

ROBERTO RENGA (Radio Radio): “Sono felice per Borriello. Al primo pallone alto ha fatto gol. Io l’ho sempre detto in estate che la Roma doveva tenerlo. Nella Roma di oggi nessuno è insufficiente, ma i primi tre dal terzo Florenzi, De Rossi, Totti”

 

FRANCO MELLI (Radio Radio): “Non ci sono dubbi: i fluidi stanno tutti dalla parte della Roma. Ieri un’occasione per il Chievo, con rigore ed espulsione, avrebbe potuto rovinare la festa, ed invece c’era un fuorigioco di due centimetri. Il pericolo per Garcia sarà solo quando perderà tre o quattro elementi titolari. Ieri si è visto anche con l’ingresso di Florenzi, un altro di quelli diventati insostituibili. Nel calcio tutto puo’ succedere ma la Roma a Torino vince. I primi tre giocatori della Roma? Florenzi,Strootman,Gervinho”

 

JONATHAN CALO (Centro Suono Sport): “Arbitro? La gara non gli ha dato modo di condizionare il risultato, la Roma è stata troppo superiore. Devo complimentarmi con il Chievo, spero di vedere la stessa grinta messa ieri nelle gare contro le altre grandi.”

 

 

MARIO CORSI (Centro Suono Sport): “Non sanno più cosa dire della Roma, ieri si sono inventati il fatto che sia stanca…Stiamo attenti perché il calcio è uno spettacolo e se la Roma ammazza il campionato a novembre non va bene a chi dal calcio ci guadagna, ai poteri forti”

 

ALESSANDRO DORIA (Centro Suono Sport): “A me è piaciuto Ljajic, a un certo punto ha dato una mano a Torosidis, si è proposto con Dodò. Ha provato a fare quello che fa Francesco Totti, venendo a prendersi la squadra e congelando il gioco nei minuti finali“.

 

 

DARIO BERSANI (Teleradiostereo) : “Le gare si possono vincere tranquillamente 1-0 senza soffrire praticamente mai. La cosa fantastica è che gli avversari non riescono a capire la Roma e, quindi, non sono in grado di fermarla.”

 

 

AUGUSTO CIARDI (Teleradiostereo) : “La ultime tre partite certificano la grandezza della Roma. In gare come queste, come quella contro il Chievo per esempio, la pazienza e la testa alla fine riesci a portare a casa il risultato.”

 

 

ROMOLO BUFFONI(Teleradiostereo): “Abbiamo capito quanto Garcia avesse ragione: prima della gara contro il Chievo aveva parlato di grandissima difficoltà insita nel match e ieri ne abbiamo avuto la controprova. Il francese conosce la sua squadra”

 

 

FULVIO STINCHELLI (Radio Manà manà Sport): “Quello di Rudi Garcia è davvero un gioco totale, dove tutti giocano come devono e dove devono. Scudetto? Ancora non si può parlare di questo, la gara decisiva sarà a Torino contro la Juve.”

 

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport): “Per come è entrato in campo il Chievo l’impressione è che ha fatto davvero di tutto per perdere la gara. Era una prova di appello eppure non hanno pensato a giocare ma ad innervosire la partita.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy