‘RADIO PENSIERI’, BERSANI: “Kalinic ha voglia. Il suo atteggiamento è diverso rispetto a Schick”

‘RADIO PENSIERI’, BERSANI: “Kalinic ha voglia. Il suo atteggiamento è diverso rispetto a Schick”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Stefano Carina (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “La partita di Genova è molto delicata non tanto per Ranieri quanto per l’assenza di Dzeko. La Roma ha faticato contro il Wolfsberger quando non c’era il bosniaco. Con Kalinic cambia anche il modo di giocare. Se vogliamo trovare un’incognita sicuramente è il maltempo: non sappiamo su che campo si giocherà. Zaniolo? Per me è una mezzala in un centrocampo a tre, per fisico e tecnica può essere il Milinkovic-Savic della Roma”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Pomeriggio 104.5): “La Roma deve portare in qualunque modo a casa la partita con la Samp. Dovrà cercare di giocare il più possibile vicino all’area avversaria, magari anche con palle alte a cercare gli attaccanti”.

Checco Oddo Casano (Centro Suono Sport – 101,5): “Il problema di Zaniolo non è il ruolo, ma l’interpretazione dei compiti che gli vengono affidati dal tecnico, soprattutto in alcuni momenti delle partite. Sul piano delle giocate e della postura, questo ragazzo può e deve migliorare. Ha potenzialità evidenti ma su queste deve costruire una carriera straordinaria sgrezzandosi dal punto di vista tecnico e imparando a giocare meglio con gli altri compagni di reparto”.

Max Leggeri (Centro Suono Sport – 101,5): “Zaniolo è il più grande talento italiano, a mio giudizio diverrà uno dei migliori calciatori al mondo. Vedo in questo ragazzo delle qualità straordinarie, ha uno strapotere fisico incredibile e sul piano del ruolo, spero che possa trovare sempre maggiore spazio partendo più largo sull’esterno per sfruttare lo spazio dinanzi a se. “Liberate Nuno Romano”: ingiusto a mio giudizio relegarlo in tribuna. Un ragazzo che ha colpito tutti per la sua partecipazione a bordo campo, per il modo genuino con cui ha esultato a Bologna”

Dario Bersani (NSL Radio Tv – 90,0): “Kalinic mi sembra aver capito bene il suo ruolo nella squadra, al contrario di Shick. La differenza tra i due mi sembra molto marcata, soprattutto a livello di approccio alle partite. Mi rendo conto che sia un ruolo scomodo quello di vice Dzeko, perché per mandarlo in panchina serve al momento solo il turnover. Del croato mi piace la voglia che vedo“.

Carlo Zampa (NSL Radio TV – 90,0): “Con Maresca in trasferta non abbiamo mai vinto. Speriamo di essere più forti di tutto e tutti. Cristante è il tipico giocatore poco appariscente ma utilissimo, è molto simile a Tommasi nelle considerazioni. Per Fonseca è essenziale. Kolarov domenica potrebbe fare la centesima presenza, è stato il miglior acquisto di Monchi”.

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo – 92.7): “Difficilmente toglieranno le due giornate di squalifica a Fonseca, possibile invece lo sconto di una sola con ammenda ulteriore. Zaniolo è forte, per caratteristiche penso sia più una mezzala anche se da trequartista può giocarci tranquillamente. Sarri nei colloqui con Baldini diceva che lo intrigava molto Zaniolo centravanti. Pastore tenicamente è forte ma manca d’intesità, quella con la Sampdoria non penso sia la partita adatta a lui”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo – 92.7): “Le cessioni di Nainggolan e Strootman alla luce dei risultati sono state delle genialate, meno quella di Alisson che resta un fenomeno. Nonostante questo hai sbagliato la stagione. Pe quanto riguarda il match di domenica, difficilmente Ranieri riuscirà a sistemare i problemi della Sampdoria in cinque giorni. La Roma sta gestendo benissimo Zaniolo, poi sta a lui esprimersi ai massimi livelli. Conosco la storia di Pastore, la gente lo discute ma tecnicmente è un giocatore eccelso”

Patrick Vom Bruck (NSL Radio Tv – 90,0): “La situazione economica della Roma è ben meno preoccupante di quella del Milan. Tutto, poi, verterà sulla situazione stadio. A Marassi sarà difficile perché la Sampdoria giocherà arroccata, ma vincere sarebbe un bel segnale da parte della Roma. Serve una Roma d’impatto, quella vista nella prima parte di Roma-Genoa. Serve una buona condizione fisica, ma anche soluzioni diverse. Fonseca deve stimolare i giocatori e non snaturare il suo gioco proponente”

Fabio Petruzzi (NSL Radio Tv – 90,0): “Non vedo l’ora che la Roma avrà il suo stadio. Mi immagino un vero e proprio fortino dove l’avversario non vincerà mai vista la bolgia che avvolgerà la partita. La Sampdoria domenica si coprirà, ma poi dopo mezzora il pubblico comincerà a fischiare e la Roma ne dovrà approfittare. Dzeko tecnicamente è fortissimo, ma non ha quella cattiveria tipica della punta. Mi piace molto Belotti, se giocasse in un top club farebbe la differenza”.

Claudio Moroni (Radio Roma Capitale – 93,0): “Sento parlare di terzino destro. Alla Roma la priorità è un mediano che possa far respirare Cristante e Veretout. Per l’incontro con la Samp sono ottimista perché Ranieri è bravo, ma la squadra di Fonseca è più forte”.

Franco Melli (Radio Radio –  104.5): “Dobbiamo vedere che Roma si presenta a Marassi. In questo momento i giallorossi sono al 60-70%. Oltre Kolarov non si chi può fare gol. Ranieri non sbaglia mai l’esordio, ma la Roma deve vincere. Il maltempo aiuta chi è meno forte”.

Roberto Renga (Radio Radio – 104.5): “Con la pioggia e il campo pesante è più difficile fare il contropiede. Questo è un aspetto a favore della Roma che deve sfruttare le palle inattive con Kolarov, una vera e propria arma. Mi aspetto buone cose da Kalinic che può far valere la sua fisicità”.

Furio Focolari (Radio Radio – 104.5): “La Sampdoria è ultima in classifica, ma è un club da nono-decimo posto. Con Ranieri non retrocedono, è riuscito a vincere la prima di campionato anche con il disastroso Fulham. Con la Roma punteranno sulla fase difensiva, fino a qualche giorno fa sarebbe stata una passeggiata di salute per i giallorossi. Bisogna stare attenti”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “L’aria è cambiata in Comune e alla Regione Lazio, e lo stadio della Roma ha ricevuto una bella impennato. Credo che stavolta ci siamo per l’ok definitivo”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “In Sampdoria-Roma ci sono delle incognite. Dopo la sosta non è facile. Fonseca deve andare sul sicuro, su quelli che gli danno più affidamento. Spero che non diventi una partita problematica, legata anche alle condizioni del terreno di gioco e da fatto che la squadra di Ranieri si chiuderà a riccio. La Roma con gli account è numero uno, purtroppo poi c’è anche il campo… Fonseca? Una giornata potrebbe essere tolta, due no Sampdoria-Roma? Forse un pareggio è il risultato più probabile, perché Ranieri ce la metterà tutta. Non mi capacito di come un nazionale come Spinazzola non giochi titolare”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “I dubbi su Sampdoria-Roma vengono solo dal fatto che è arrivato Ranieri, ma se leggo le formazioni non c’è partita. La Roma deve vincere, punto e basta. Gioca chi gioca, ma i tre punti sono obbligatori. Altrimenti per il quarto posto sarà sempre più difficile. Fonseca una giornata se la merita è stata una polemica troppo teatrale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy