‘RADIO PENSIERI’, MANGIANTE: “Giocherà Torosidis ma non so al posti di chi”

Continua la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali.

di finconsadmin

PIERLUIGI PARDO (Teleradiostereo): Alla Roma conviene concentrarsi sul campionato. Ovviamente il girone di Champions se lo deve giocare , ma questo è l’anno in cui si può vincere qualcosa, ma di sicuro non in Europa. La squadra di quest’anno non è stata brillantissima, ma ha portato a casa due vittorie senza subire gol. Non mi sembra di vedere ancora i picchi di rendimento dello scorso anno. Siamo all’inizio di un viaggio, vedremo dove la porterà. La partita di stasera dovrà indirizzare il percorso in Champions della Roma. Se vinci te la giochi, se dovessi perdere o pareggiare potresti pensare di concentrarti subito al campionato.”

 

ANGELO MANGIANTE (Rete Sport): “Il discorso di Torosidis mi è arrivato dopo la riunione di oggi. Non è ufficiale, è un’indiscrezione che mi arriva, Torosidis giocherà ma non so al posto di chi. Vado a esclusione dicendo Cole. Il Cska ha una difesa fragile, prende tre gol a partita ma ha un attacco forte e veloce, ripartono benissimo. Se metti Torosidis che è il più marcatore degli esterni sei più coperto”

 

TONINO CAGNUCCI (Roma Radio): “Rudi Garcia ha trasmesso entusiasmo, ha chiamato lo stadio. E lo stadio risponderà”

 

PIERO TORRI (Teleradiostereo):  “E’ il girone più difficile. Affrontare il calcio russo oggi è difficile, sono alla 7.a giornata, stanno nel pieno della stagione. Hanno cambiato le date in Russia per equipararlo ai campionato occidentali. Spero di vedere la Roma, sono convinto che se la Roma metterà in campo le sue qualità una chance di vincere la partita ce l’ha”

 

DAVID ROSSI (Roma Radio): “Questa sera mi aspetto una Roma come contro la Fiorentina, straripante. Sarà spinta da un pubblico fantastico come ha chiesto ieri Garcia, che deve infuocarsi seguendo il termometro della Sud. Questo allenatore ha già capito come funziona l’Olimpico. Ai tifosi dico: aiutiamola questa squadra, soprattutto nei momenti difficili e vedrete che ci toglieremo delle belle soddisfazioni. Anche stasera sarà una festa: i giallorossi scenderanno in campo con una formazione superiore al CSKA Mosca. Non ci nascondiamo”

 

MIMMO FERRETTI (TeleRadioStereo) : “Stasera mancherà De Rossi, che – tatticamente – è il giocatore più importante della squadra. Le partite di Champions League sono particolari dal punto di vista emotivo. In Europa, molto più che in Italia, conta l’aspetto fisico. Più di quello tattico e tecnico. A me dell’esperienza in Champions non me ne frega niente, quindi se Ashley Cole non è in condizione, in questo momento, non dovrebbe giocare. Rudi Garcia è un bravo allenatore, e il britannico non mi sembra pronto a livello atletico. Quindi, perché non potrebbe giocare Torosidis?”
GALOPEIRA (TeleRadioStereo) : “Io Doumbia non sapevo manco chi era, ora leggo che è un calciatore molto forte, veloce e pericoloso. La Roma è più forte del Cska, se la squadra ha la giusta convinzione può batterla. Garcia è pronto, ha trasmesso la sua carica all’ambiente”

 

PAOLO ASSOGNA (Retesport) : “La bravura dell’allenatore moderno è quella di tenere la tensione alta fra i titolari e gli altri. La tensione ci deve stare, ogni punto costa 500.000 euro. Quando ci sono questi soldi di mezzo, non ci si può permettersi di divertirsi. Conta solo il risultato”

 

GIANLUCA PIACENTINI (TeleRadioStereo) : “La partita di stasera, contro i russi, è un evento importante nella vita dei tifosi romanisti: si ricomincia a vedere la luce. Questa è l’atmosfera della Champions League”

 

UBALDO RIGHETTI (TeleRadioStereo) :Vivo anche io questa emozione, bellissima. Il giocatore che oggi deve scendere in campo si sveglia tranquillo, guarda in faccia un compagno e si sente forte dalla condivisione con i grandi campioni che ha la Roma. Non solo calcisticamente ma dal loro rapporto umano: bisognerà saper gestire le emozioni, diventa fondamentale”

 

ALESSANDRO ANGELONI (ReteSport) : “La gente si diverte se la squadra vince. Poi, l’anno scorso, i tifosi si sono divertiti pur non vincendo niente. Per quanto riguarda la gestione dei giocatori, se uno non li fa giocare, poi li perdi. Ucan non può pensare di giocare al posto di Pjanic. Nell’arco di una gestione devi dare delle occasioni il più possibile. Forse Cole è un po’ in ritardo, Torosidis potrebbe dare garanzie maggiori”

 

RICCARDO GENTILE (ReteSport) : “Credo che la scelte di Empoli siano state molto importanti perché probabilmente una Roma 2 esiste. Rudi Garcia dovrà essere bravo a gestire i tanti cambi. Tra Empoli e CSKA, la seconda è la più importante. Ho carpito una sana eccitazione da parte del tecnico giallorossa. La portata dell’evento è diverso rispetto ad una Champions a Lille. E’ una bella opportunità anche per i giocatori”

 

MASSIMILIANO MAGNI (ReteSport) : “Nei momenti decisivi, qui a Roma, ci si blocca. Forse, Rudi Garcia, l’ha intuito. E in conferenza ha parlato molte volte di entusiasmo e di gioia nel giocare un match del genere. Non posso pensare di aver comprato 3 terzini sinistri, e stasera schierare Torosidis sulla fascia mancina…”

 

ILARIO DI GIOVAMBATTISTA (RadioRadio) : “Per me è una felicità vera vedere il capitano Francesco Totti guidare la sua squadra, ancora, a 38 anni. Per di più  in Champions. Sono felice per lui, veramente”

 

ROBERTO PRUZZO (RadioRadio) : “Cole e Maicon bastano e avanzano. Noi tentiamo sempre di esaltare il valore degli avversari ma vorrei che le nostre squadre avessero quel pizzico di presunzione nell’affrontare avversari che sono assolutamente inferiori”

 

ROBERTO RENGA (RadioRadio) : “No ragazzi, devono essere più di 40.000 i tifosi. Io mi ricordo Roma-Real Madrid quell’11 settembre: eravamo 70.000. Secondo me, porca miseria, se non si va allo stadio questa sera… Capisco i prezzi: sono andato a vederli e mi hanno spaventato. Dicono di privilegiare gli abbonati, ma anche le tessere costano tantissimo. Io dico solo questo però: andateci all’Olimpico, anche solo una volta. Quella volta deve essere questa sera”

 

XAVIER JACOBELLI (RadioRadio) : “Mi è piaciuto moltissimo Totti: grande umiltà, convinzione e consapevolezza dell’impegno. Finalmente la Roma in Champions: una bella notizia per il calcio italiano, non solo per i giallorossi”

 

EMIDIO ODDI (RomaRadio) : “Vedendo il calciomercato, dobbiamo pensare solo a vincere. Fin dalle prime battute, si è capito che la squadra sta pensando la stessa cosa. Con un po’ di fortuna, ad Empoli, si è vinto in trasferta. Roma ha tutto e di più, le altre squadre hanno di meno della Roma. Dal tifo alle radio, è diverso dal resto delle squadre. Bisogna stare sul pezzo, dal primo all’ultimo secondo. Garcia? Uno degli allenatori più grandi del mondo, ti imprime tranquillità.”

 

LUCA VALDISERRI (ReteSport) : “Si dice tanto che la Roma si sia indebolita in difesa, ma in due partite ha preso zero gol e ha subito pochissimi tiri in porta. Le squadre russe sono più avanti fisicamente, lo ha dimostrato anche ieri lo Zenit.”

 

DARIO BERSANI (TeleRadioStereo) : “Garcia teme il contropiede dei russi, bisogna tenerli sotto stretta sorveglianza. Da Ranieri a Montella, passando per Luis Enrique e Zeman. E’ passata un’era, ma ora la Roma è di nuovo in Champions League.”

 

 

AUGUSTO CIARDI (TeleRadioStereo) : “Al momento, Allegri ha fatto meglio del suo precedessore in Europa. E’ un bravo tecnico, non è lo ‘scemo del villaggio’ che molti credevano che fosse. La Roma? I russi sono molto avanti nella preparazione. Attenzione al Cska, in Europa non puoi permetterti di sbagliare niente.”

 

 

MASSIMO LIMITI (CentroSuonoSport) : “Mi aspetto tanta grinta, passione e concentrazione da parte dei calciatori, nella gara contro il Cska. Bisogna essere molto cauti e goderci la Champions League. Totti? C’è orgoglio ad essere rappresentati da un giocatore così, lui ha deciso di rimanere qui, nonostante lo volessero in tanti club. Da non sottovalutare Keita, che ha tanta esperienza in Europa”

 

 

CLAUDIO MORONI (CentroSuonoSport) : “Amo moltissimo Florenzi, può giocare in cielo e in terra. Lui ti garantirebbe maggiore quantità ed equilibrio. Totti e Pjanic sono i gioielli di famiglia, di questa Roma che torna a giocare in grandi palcoscenici”

 

 

SALVATORE D’ARMINIO (CentroSuonoSport) : “Potrebbe giocare Torosidis a sinistra, stasera contro i russi. Il dubbio, ovviamente ed esclusivamente, è sulla fascia sinistra. Se giocherà il greco, sarà la scelta più equilibrata e conservatrice. In Europa e nel mondo, tutti conoscono Totti. Viene sempre riconosciuto come un grandissimo, ovunque”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy