Palermo-Roma 2-0, RADIO PENSIERI: RENGA: “Tornati alla normalit?”, MELLI: “Squadra mai arrivata a Palermo”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) E’ il giorno di Pasquetta e come tutti i luned? comincia il giro delle radio per sentire le opinioni degli speaker radiofonici locali su Palermo-Roma 2-0. Una brutta sconfitta per i giallorossi, che allontana la formazione di Andreazzoli dalla zona Europa.

 

Si inizia da Radio Radio, queste le parole di Roberto Pruzzo: “La sconfitta non ? stata cosi inaspettata, ? finito l?effetto della normalit?, una sconfitta pesante perch? la squadra ? stata distaccata dalla realt?. La Roma a Milano avr? l?occasione di salvare la stagione e di dare una soddisfazione dai tifosi. C?? un deprezzamento della squadra. Come sta De Rossi adesso non ? accettabile, non ? possibile”.

 

E’ il turno di Roberto Renga: “Siamo tornati alla normalit?, la Roma ? questa, ci pu? essere un buon momento con Luis Enrique, Zeman, Andreazzoli. Ma al momento del dunque tutti i nodi vengoni fuori, alcuni giocatori faticano a uscire fuori, il portiere ? un terno al lotto, la Roma ? questa e ha gli stessi punti dell?anno scorso. Ormai lo sappiamo dall?inizio, alcuni giocatori non ci sono. Per me il migliore ? stato Marquinho. Insiste su Lamela sulla fascia destra, se la partita la impongono gli altri va malissimo. Molti giocatori sono fuori ruolo. Lamela a destra va protetto”.

 

Microfono a Tony Damascelli: “De Rossi ha giocato come altre volte con la Roma. Il problema ? che appena Totti ha 37.2 di febbre la Roma si sgonfia. Se il giocatore trascina la squadra, avete avuto la dimostrazione di Messi con il Barcellona, appena ha un calo ne risente la squadra”.

 

Questo il pensiero invece di Franco Melli: “Sono rimasto deluso dalla Roma di Palermo, adesso c?? il tentativo malandrino di attribuire le colpe all?allenatore, la squadra non ? mai arrivata a Palermo, quando Totti prende 5 significa che ha giocato da 3, c?? una forma di sovrano rispetto per lui. Questa ? stata una botta terribile, interrompe una serie positiva e la sensazione che la Roma si stesse riprendendo alla grande. Ormai i primi tre posti sono assegnati”.

 

Infine, parola a Furio Focolari: “Punto il dito su una cosa. Che la Roma potesse perdere a Palermo lo avevamo previsto, lo avevamo detto tutti. Era nell?aria la possibilit? che la Roma si addormentasse sugli allori. Primo tempo della Roma ? stato brutto brutto e in quel primo tempo non do sufficienze ma neanche 5. Sono rispuntati i nostalgici, a loro vorrei ricordate che Andreazzoli nn sar? un fenomeno ma in 7 partite ha una media punti migliore di Zeman, hai voglia quante partite deve perdere Andreazzoli per avere la media di Zeman”.

 

Si passa a Teleradiostereo. Queste le parole di Augusto Ciardi: “I problemi della Roma sono anche altri, non so se ? un problema Andreazzoli cosi come lo erano Zeman e Luis Enrique, ? anche una Roma che si mette nelle condizioni che se perdi a Palermo ti ritrovi di nuovo a rincorrere chiss? cosa. Ma nemmeno i derby degli anni 90 erano cosi scadenti, all?epoca c?erano due realt? in difficolt?, ora i mezzi ci sarebbero ma sono sfruttati male. Nel pentolone ci finiscono tutti, chi ha scelto questi dirigenti, i dirigenti stessi, mi devono spiegare cosa serve uno che non sa parlare una parola di italiano. Se dovessi esprimere un parere su Andreazzoli, ? da 6.5 per me. Io ho sopravvalutato la rosa e i dirigenti e il lavoro della propriet?”.

 

Il commento di Marco Valerio Rossomando: “La sensazione sembra che tutto si sia fermato al 25 aprile 2010, sono tre anni di frustrazioni, sabato abbiamo visto l?ennesima storia da Roma, la cosa assurda ? stata nei modi, ne abbiamo viste tante, perdere cos? neanche il pi? pessimista lo avrebbe immaginato. Sconfitta che peser? molto per Andreazzoli”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy