L’Avversario: la Juventus

Via tre pilastri come Pirlo, Vidal e Tevez sono arrivati Mandzukic, Dybala, Alex Sandro e Cuadrado

di Redazione, @forzaroma

Tutti quanti avevano capito che la Juventus non sarebbe più stata la squadra schiacciasassi degli anni scorsi. Nessuno, però, si sarebbe aspettato che i bianco neri avrebbero perso in casa alla prima giornata di campionato.

Il ko contro l’Udinese, però, è stato casuale: la Juventus ha dominato il match senza segnare gol, per poi subirlo nell’unica azione della compagine friulana; la giornata no di Pogba, e gli infortuni di Marchisio, e del nuovo arrivato Khedira hanno fatto il resto. Questi ultimi due giocatori, infatti, avrebbero dovuto fare le veci di tre pilastri come Pirlo, Vidal, che, insieme a Tevez, alla fine dello scorso campionato hanno lasciato Torino. Il motivo di questi tre addii è dipeso dal rinnovamento della rosa per evitare il rischio di una mancanza di stimoli dopo quattro anni di successi.

La Juventus, comunque, si è rafforzata ingaggiando giocatori come Mandzuckic, e dal suo compagno di reparto Dybala dal Palermo. Per quanto riguarda la difesa, invece, è stato riscattato Rugani dall’Empoli, e come vice-Buffon è stato ingaggiato Neto dalla Fiorentina. Un ottimo colpo di mercato è stato l’ingaggio di Alex Sandro, laterale sinistro di difesa, che si alternerà con Evra, ma non finisce qui. La società torinese ha ingaggiato Cuadrado, reduce dall’esperienza poco felice col Chelsea, ed ha ormai alla fine della settimana dovrebbe anche annunciare Draxler, centrocampista-trequartista dello Shalke 04, che potrà alternarsi con Marchisio. Sarà contento Allegri, che è atteso alla cosi detta prova del nove, visto che quest’anno potrà allenare una squadra a sua immagine e somiglianza. Allegri, però, non è ancora molto sicuro di come farà giocare la sua squadra, e nel dubbio giocherà col 3-5-2 con una formazione molto accorta: Buffon in porta, Chiellini, Bonucci, e Barzagli difensori centrali, ed un centrocampo formato da Lichesteiner a destra, ed Evra a sinistra, mentre al centro giocheranno Padoin, Sturaro, e Pogba. In attacco, invece, giocheranno Dybala, e Mandzukic.

Arbitrerà Rizzoli. Speriamo sia anche un pomeriggio sereno, visto che si giocherà alle diciotto per motivi di ordine pubblico.

GLI ULTIMI PRECEDENTI ALL’OLIMPICO
Lo scorso anno finì 1-1: un grandissimo gol di Tevez al 63′ porta in vantaggio i bianco neri; la Roma, che aveva giocato una brutta partita, si sveglia, e al 78′ pareggia con Keità. L’ultima vittoria dei bianco neri è avvenuta nella stagione 2013-2014: la Juventus, già matematicamente campione d’Italia, scenderà in campo nella penultima giornata di campionato, e, ironia della sorte, vincerà per 0-1 con un gol dell’ex romanista Osvaldo nei minuti di recupero. L’ultima vittoria giallorossa, invece, è avvenuta nella campionato 2012-2013: la Roma, infatti, batterà per 1-0 la Juventus allora allenata da Antonio Conte, con un grandissimo gol di Totti al 58′.

Alberto Balestri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy