Ecco Brighi, l'arbitro delle polemiche. Ma l'ultima volta fu un successo

di Redazione, @forzaroma

(di Valerio Valeri) Christian Brighi arbitrerà il match contro la Fiorentina di domenica alle 20.45.

Il fischietto di Cesena, classe 1973 e in serie A da otto anni, ha dei precedenti molto burrascosi con i colori giallorossi. L’ultima sconfitta arbitrata è datata 28 novembre 2010 a Palermo, con i rosanero che hanno asfaltato la squadra di Ranieri con un 3 – 1 senza appelli, firmato da Miccoli, Ilicic e Nocerino. A nulla valse la rete di Totti due minuti dopo il 90°. L’ultima gara è quella contro il Lecce nel girone d’andata: gol di Pjanic e Gago – l’unico finora del mediano argentino – , con Bertolacci a mettere paura alla sua squadra del cuore nello scorcio finale di gara. 
Bisogna ricordare che Brighi non diresse la Roma per ben due anni e due mesi e per giusti motivi: il 24 settembre 2008 a Genova commise un disastro dopo l’altro. Annullò il gol del 2 – 2 a Panucci, che si trovava in posizione nettamente regolare; poi espulse De Rossi per le vivaci proteste e infine non vide una plateale spinta di Ferrari su Menez in area di rigore. Vinsero i liguri 3 – 1 e la società s’infuriò moltissimo. Questi episodi possono tranquillamente paragonarsi a quanto successo a Brescia un anno fa con Carmine Russo, anche lui tenuto distante dai capitolini per un bel po’.
Nel complesso il romagnolo ha arbitrato sette volte la Roma: 3 vittorie, 3 sconfitte e 1 pari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy