Daniele Orsato, bilancio ok. A Parma decise un gol di Osvaldo

di Redazione, @forzaroma

(di Valerio Valeri) L’ultimo match arbitrato da Daniele Orsato di Schio fu Parma-Roma del dicembre scorso.

Il fischietto veneto, nel complesso, ha buonissimi precedenti con i giallorossi in quanto a risultati: 4 successi, due pareggi e una sconfitta. Certo è, però, che quando vede i nostri colori ha molta facilità a mettere mano al taschino, soprattutto per cacciare via qualcuno. Lo scorso anno nel maggio 2011, durante il match contro l’Inter a Milano, mostrò il rosso a quattro componenti della panchina supplementare, tra cui l’ex direttore sportivo Daniele Pradè, il preparatore Bertelli e l’assistente di Vincenzo Montella, Russo. Quest’ultimo, rilasciando una dichiarazione a Radio Ies, svelò di non aver rivolto parole offensive all’arbitro Orsato, ma semplicemente di essere rimasto in piedi. Una decisione esagerata, dunque, secondo i protagonisti di quell’incontro conclusosi con la vittoria dei nerazzurri.
Nel 2008-2009, sempre con Orsato, la Roma uscì ai quarti di finale di Tim Cup sconfitta sempre dall’Inter per 2-1, gara durante la quale il direttore di gara non vide un rigore netto su Vucinic che subì un “sandwich” da Samuel e da Nicolas Burdisso, per poi assegnarne uno a Ibrahimovic nonostante nell’azione ci fosse un evidente fuorigioco attivo di Samuel.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy