Bergonzi, al derby di marzo buttò fuori Stekelenburg

di Redazione, @forzaroma

(di Valerio Valeri) Mauro Bergonzi torna a fischiare la Roma dopo lo sfortunato derby del 4 marzo.

In quell’occasione la Roma cadde 2-1 contro i cugini, frutto delle reti di Hernanes su calcio di rigore – con contestuale espulsione di Stekelenburg per fallo su Klose – e Mauri, inframmezzate dal pari di Fabio Borini. Una gara difficile per i giallorossi, rovinata dall’eccessiva severità di Bergonzi nei confronti del portierone olandese.
In precedenza, il fischietto di Genova classe 1971 è ricordato dai tifosi per aver diretto il match contro il Messina, datato 19 marzo 2006, durante il quale Daniele De Rossi firmò un gesto di grande sportività, dichiarando immediatamente a Bergonzi di aver segnato un gol con la mano. L’arbitro gradì, la gara finì 2-1 per i giallorossi.  Ma anche per aver “assistito” al primo gol di Lamela con la Roma, nel girone d’andata, all’Olimpico contro il Palermo.
Undici in totale gli incontri arbitrati da Bergonzi con la Roma in campo: 7 vittorie – tutte in casa – , 1 pareggio e 3 sconfitte (Napoli, Lazio e Inter).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy