Mihajlovic: “Non mi aspettavo l’esonero di Zeman. Il migliore italiano? Totti”

di finconsadmin

(Gazzetta Dello Sport – A.Di Caro)??Avrei preferito un’altra domanda. Perch? non voglio essere frainteso. Non sono uno che si autocandida, non amo chi trancia giudizi dall’esterno e detesto chi sta appollaiato a gufare.

 

Ma non ho mai tradito un sogno e non sono un ipocrita. Per cui se mi chiede se spero un giorno di allenare l’Inter le dico s?. E lo ripeto mille volte. Mi fa piacere se il mio nome viene accostato alla panchina nerazzurra. Ma voglio troppo bene all’Inter per augurarmi che vada male per poter finire tra i “candidati”: per cui, da tifoso e da ex, spero che Stramaccioni e la squadra possano centrare un posto in Champions e magari trovare una incredibile rimonta col Tottenham. Io una panchina gi? ce l’ho, sono orgoglioso di essere c.t. della Serbia?. Sinisa Mihajlovic non si smentisce, schietto ma senza derogare mai a quelle ?regole d’onore che mi permettono da sempre di guardare tutti negli occhi?, accetta di affrontare ogni argomento: dalle notizie di mercato che lo riguardano alla favolosa remuntada del Barca…

 

Il Milan e Allegri potevano fare di pi??
?No. Quando il Barcellona gioca cos?, a quei ritmi, con quella velocit? non ce n’? per nessuno. Una delle squadre pi? forti di sempre: se trova la giornata giusta non ci sono rimedi?.
Non si pu? resistere?
?Devi essere perfetto a livello difensivo e sperare che loro abbiano una giornata storta. E non puoi sbagliare l’occasione se ti capita. Se il Milan con Niang avesse fatto l’1-1 forse… Ma l’impressione ? che se il Barca avesse avuto bisogno di altri due gol, avrebbe fatto anche quelli?.
La Juventus potrebbe metterli in difficolt??
?La Juve in questo momento ? pi? forte del Milan. Ma se il Barca gioca come marted?, non ce n’? neanche per la Juve. Troppa differenza tra i giocatori. L’unicit? non ? rappresentata solo da Messi. Nessun altro ha Xavi e Iniesta?.
C’? chi sostiene che il gioco del Barcellona sia noioso.
?S?, per gli avversari…?.
Cosa non pensava di vedere quest’anno?
?L’esonero di Zeman. Mi ? dispiaciuto molto. Resta un maestro di calcio e nella fase offensiva ? il migliore al mondo. Andreazzoli invece lo volevo a Firenze con me. Non me lo presero, all’epoca 4 collaboratori erano troppi. Ora Montella ne ha undici… Ma Vincenzo ? bravissimo?.
Chi ? oggi il miglior giocatore italiano?
?Totti. Uno dei primi tre giocatori italiani di tutti i tempi e il 10 pi? grande di sempre: pi? di Baggio, Del Piero e del mio amico Mancini. Ma se a 37 anni Francesco ? ancora il migliore di tutti, vuol dire che il calcio italiano si ? fermato?.
Quanto?
?Tanto. Parlo da “italiano” d’adozione, Il calcio ? lo specchio del Paese, peggiorato negli anni. Spagna, Germania e Inghilterra sono pi? avanti. E la Francia ci ha raggiunto. Dalla mentalit? alle strutture siamo indietro. In Italia si gioca per non perdere, all’estero per vincere?.
Sinisa ormai parla da tecnico-manager…
?Ho fatto il calciatore ad alti livelli per 20 anni. Un vantaggio. Perch? so cosa un giocatore pu? pensare o provare in certi momenti. Ad allenare oggi sono bravi quasi tutti, la cosa pi? difficile ? la gestione del gruppo. Da Ct ho fatto visita ai maggiori tecnici europei: da Mourinho a Guardiola, da Klopp a Wenger, da Ferguson a Mancini. Ho studiato metodi di allenamento, tattiche, uso delle tecnologie. Ma per tutti il segreto ? uno: la gestione del gruppo, entrare nelle teste, Tirare fuori il meglio. Fissare delle regole. E farle rispettare?.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy