Ma Osvaldo non s?inchina a Destro

di finconsadmin

L?ampio e stimolante dibattito sulla difesa a tre o a quattro, perno dell?intera filosofia di gioco nel calcio moderno – ? un perno che si sposta di anno in anno, a dimostrazione del fatto che in realt? la moda governa anche le scuole tecniche – sta diventando per Andreazzoli quello che per Socrate era la natura del bene: il problema di cui tutti gli chiedevano e sul quale lui stesso si arrovellava incessantemente.

 

Come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, il tecnico giallorosso ha anche dubbi su chi schierare titolare nel reparto avanzato.?Destro riemerge dalla zona negativa in cui era piombato, si copre di gloria e torna in panchina. Probabilmente: del resto deve ancora recuperare la resistenza per una partita intera e comunque al suo posto ci sarebbe Osvaldo, mica un paracarro. Pablo Daniel, musicista del pallone, in ogni caso non ? affatto in fase depressiva come qualcuno lo descrive. Ieri nella partitella ha preso a cucchiaiate la porta avversaria e chiusa la contesa con un suo gol si ? tolto la maglietta e ha sorvegliato personalmente che gli sconfitti, tra i quali proprio Destro, pagassero la classica scommessa: flessioni in mezzo al campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy