Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Zaniolo, nulla di grave: punta a giocare contro il Napoli

Getty Images

Per l’attaccante nessuna lesione al ginocchio. Nicolò mette nel mirino la capolista, altrimenti obiettivo Milan

Redazione

Notte, intorno alle 4.30. Ritrovarsi in un cilindro di metallo in compagnia di un rumore metallico di sottofondo e tanti cattivi pensieri, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Le sensazioni positive, a volte, non possono bastare. E Nicolò Zaniolo, infatti, ieri è tornato ad avere paura. Mentre la risonanza magnetica notturna presso la clinica romana Villa Stuart completava il suo percorso, l’attaccante ripensava a quel “sombrero” incompiuto – per via di una spinta alle spalle e del successivo scivolamento del piede d’appoggio – che aveva portato all’improvviso dolore al ginocchio sinistro, quello operato tredici mesi fa a Innsbruck dal professor Fink, con una tecnica diversa (con una sorta di “plastica” di sicurezza in più) rispetto a quella adoperata dal professor Mariani per l’altro ginocchio, che ha avuto un recupero più celere. Poi la buona notizia. Il ginocchio aveva subito solo una distorsione che mostrava un piccolo edema per via dell’iperestensione a cui era stato sottoposto, ma i legamenti non avevano subito problemi. Per questo il ragazzo avrebbe voluto continuare a giocare, ma è stato fermato per precauzione. A questo punto è partito già il lavoro di recupero, anche se domenica arriverà la capolista Napoli. Nessuno può avere certezze sul fatto che Zaniolo ce la possa fare, ma la cosa sicura è che Nicolò voglia provarci, anche se è probabile è che torni a disposizione di Mourinho per la partita casalinga contro il Milan del 31 ottobre. La prognosi, infatti, dovrebbe essere intorno alla decina di giorni di stop, ma a Trigoria vogliono monitorare la situazione giorno per giorno, cercando appunto che esca fuori quel coniglio dal cilindro chiamato Napoli.