Unicredit cede: Pallotta al 69%. Ipotesi di partnership coi russi

di finconsadmin

(Gazzetta dello Sport – M. Calabresi) – La volontà, mai nascosta, di UniCredit, era chiara: uscire lentamente dalla Roma. Le novità emerse ieri non fanno che confermarla. L’istituto di Piazza Cordusio ha ceduto il 9% della Neep Roma Holding (di cui il 60% era fino a ieri in mano alla As Roma Svp Llc e il 40%, appunto, a UniCredit) alla Raptor Holdco Llc di Pallotta. Il disimpegno comporta anche una modifica dei patti parasociali, per i quali UniCredit sarà dispensata da eventuali aumenti di capitale. La Neep risulta quindi ricapitalizzata in modo reale, con il capitale che passa a oltre 160 milioni di euro. Non solo: Pallotta ha di fatto «comprato» il debito di 70 milioni (o gran parte di esso) che la Roma aveva con UniCredit, derivante dagli accordi di Term Loan e Vendor Loan che As Roma, UniCredit e Roma 2000 sottoscrissero il 18 agosto 2011, data dell’insediamento americano. «Siamo impegnati per il successo a lungo termine della Roma e stiamo lavorando per fornire flessibilità finanziaria», ha detto Pallotta. Scenari Domanda d’obbligo: l’impegno di Pallotta aumenterà realmente, o questa mossa va intesa come apertura all’ipotesi di ingresso di nuovi soci?[…]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy