Un tesoro per la Roma: da Florenzi a Under, i prestiti valgono 80 milioni

Se arriveranno i riscatti dei big, nuovo ossigeno per i conti. La parola al futuro d.s: sarà Campos?

di Redazione, @forzaroma

Per questioni legate alla cittadinanza monegasca, difficile che  Campos possa assumere l’incarico di ds della Roma prima del prossimo anno ed è per questo che non è escluso che un suo pretoriano possa sbarcare in sua vece e, nella ridda di nomi, ieri è spuntato quello di John De Jong del Psv, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport. Quasi nulle, invece, quelle dell’ex Petrachi, che avrebbe chiesto il reintegro oppure i danni.

Inutile nasconderlo, nei giorni in cui è stato ufficializzata la mancata uscita dalla Borsa per via del non raggiungimento del 90% dell’Opa, l’obiettivo della Roma sarebbe quello di arrivare a incassare circa 80 milioni dai principali prestiti in giro per l’Europa, ma la cifra potrebbe essere anche più alta se baby di talento come Riccardi (Pescara) o Antonucci (Salernitana) acquisissero visibilità in B, cosa che sta riuscendo invece abbastanza a Bianda al Weregem (Belgio) e meno a Coric al Venlo (Olanda) o Fuzato al Gil Vicente (Portogallo). I grossi calibri, comunque, al momento sono altri. Il più in vetrina è senz’altro Alessandro Florenzi, protagonista di un ottimo inizio di stagione (condito da 2 gol) al Psg, che lo ha senz’altro rivalutato a una quindicina di milioni. Sta conquistando spazio anche Under nel Leicester. Gli inglesi hanno pagato già 3 milioni per il prestito e in questo caso il diritto di riscatto sarebbe di ulteriori 24.

Intanto la Roma sta trattando con la Castore di Liverpool per lo sponsor tecnico. In Premier sta cercando spazio anche Olsen all’Everton. Finora ha giocato solo una partita, ma nelle estenuanti stagioni inglesi ci potrebbe essere spazio anche per lui, acquistabile per circa 5 milioni. Infine c’è il capitolo Justin Kluivert. L’attaccante olandese, approdato al Lipsia in Bundesliga, vorrebbe quanto meno vivere una parabola come quella di Schick, ma trovare spazio non è facile. Una cosa è certa: il suo allenatore Nagelsmann di lui ha detto: “Mi ricorda Gnabry“.Quanto basta perché i 20 milioni richiesti dalla Roma siano una cifra possibile.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy