Tuttofare Mkhitaryan, assist e tanti gol: con lui la Roma sogna da grande

Otto reti e sette palle-gol, nei top campionati d’Europa solo Kane e Bruno Fernandes hanno fatto meglio di Miki

di Redazione, @forzaroma

Ci sono giocatori che hanno un’intelligenza diversa da tutti gli altri, dal punto di vista calcistico e non, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Giocatori che poi fanno la differenza perché in campo sanno costruire e finalizzar, Tra quei giocatori lì c’è anche Henrikh Mkhitaryan, uno dei grandi segreti del terzo posto della Roma. Perché Micki inventa, segna e costruisce. Tanto che in Europa ci sono solo due altri calciatori che hanno segnato almeno 7 gol e piazzato altrettanti assist come ha fatto lui e sono Bruno Fernandes del Manchester United ed Harry Kane del Tottenham.

Micki però è andato anche oltre, perché di gol ne ha segnati addirittura 8, grazie al calcio di rigore messo a segno mercoledì pomeriggio a Crotone, quello del temporaneo 3-0, il sigillo che ha definitivamente chiuso i giochi contro la squadra calabrese. Con quel rigore lì il fantasista armeno ha partecipato da inizio stagione a ben 15 gol, già meglio di quanto fatto nella scorsa stagione (quando si fermò a 9 gol e 5 assist).

È chiaro quindi come domenica sia proprio lui una delle armi a cui Fonseca si affiderà per scardinare la difesa dell’Inter. La Roma vuole vincere per agganciare i nerazzurri al secondo posto e dare una spallata alla statistica che la vuole in difficoltà con le altre grandi. Contro i nerazzurri Mkhitaryan j andrà a cercarsi gli spazi tra Skriniar e Hakimi, cercando – con l’aiuto di Spinazzola – di costringere l’esterno marocchino ad aiutare in fase difensiva (e, di conseguenza, a spingere meno).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy