Trigoria torna a popolarsi. E Fonseca cerca soluzioni

Da oggi il portoghese ha a disposizione i nazionali. Con la difesa a tre si prova l’esterno destro per Verona

di Redazione, @forzaroma

A rovinare quello che doveva essere a tutti gli effetti quasi come il primo giorno di scuola è arrivato il brutto infortunio a Nicolò Zaniolo. Una tegola che non ci voleva in casa Roma, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport, e che rovinerà inevitabilmente la settimana giallorossa, ma molto probabilmente anche la stagione romanista.

Perché Fonseca non vedeva l’ora di tornare a lavorare a ranghi (quasi) completi e aspettava la giornata di oggi con grande ansia proprio per questo.

Del resto, quando ti trovi tutti gli alunni lì, di fronte a te, la prima cosa a cui pensi è quella di poter finalmente intraprendere quel percorso che avevi in mente fin dall’inizio.

Da oggi si può dire che si fa davvero sul serio, visto che l’allenatore portoghese recupererà gran parte della rosa. Anche se poi, ovviamente, c’è quel velo di tristezza immenso per quanto accaduto proprio a Zaniolo.

Oggi quindi Trigoria tornerà a ripopolarsi. Torneranno i sei azzurri (Florenzi, Spinazzola, Pellegrini, Cristante e Mancini e appunto Zaniolo, che però non sarà a disposizione) impegnati ieri sera proprio in Olanda. E ci sarà di nuovo anche Dzeko, che ieri con la sua Bosnia ha ospitato la Polonia di Milik (perdendo 2-1 in casa), proprio il centravanti che teoricamente dovrebbe prendere il suo posto in giallorosso.

Insomma, ci sarà la possibilità di iniziare davvero a lavorare in vista della prima di campionato, in casa del Verona. Tanto che già domani a Frosinone, nel secondo test pre-stagionale, Fonseca potrà iniziare a preparare un abbozzo della formazione che poi andrà in campo in casa degli scaligeri il prossimo 19 settembre. La scelta della difesa a tre sembra oramai assodata, soprattutto se poi Spinazzola sarà quello visto anche ieri sera in Olanda, con la nazionale.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy