Tremano i prestiti, e se la A finisce a luglio?

Tremano i prestiti, e se la A finisce a luglio?

Una delle società che verrebbe colpita da questa situazione sarebbe proprio la Roma. I nomi indiziati sono infatti quelli di Smalling e Mkhitaryan 

di Redazione, @forzaroma

Il coronavirus ha bloccato i maggiori campionati europei, mettendo alle strette la Uefa e le varie Leghe nazionali nell’adottare misure drastiche per terminare tutte le competizioni, scrive “La Gazzetta dello Sport”. L’ipotesi più affermata sembra quella di rinviare i prossimi Europei di calcio per concludere i singoli campionati. Ma la domanda sembra puntare la situazione dei giocatori in prestito: se si dovessero giocare le partite di Serie A e si terminasse il campionato a luglio, le squadre che nell’organico hanno proprio giocatori in prestito, come farebbero a schierarli fino al 30 giugno? La situazione è particolare e dovrà essere trovata una soluzione, che potrebbe prevedere il prolungamento in via straordinaria dei prestiti.

Una delle società che verrebbe colpita da questa situazione sarebbe proprio la Roma. I nomi indiziati sono infatti quelli di Smalling e Mkhitaryan che rischiano di tornare in Inghilterra prima della fine del campionato. Per conoscere meglio il piano da seguire bisognerà aspettare la decisione delle federazioni nazionali e dalla Uefa del prossimo martedì.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy