Totti, l’addio al papà commuove il mondo

Sui social: “Sceriffo, senza di te non ce l’avrei fatta”. E piovono like da Maradona, Ronaldo…

di Redazione, @forzaroma

Forse non è stato neanche un caso che piovesse in quel modo lì. Gocce di pioggia infinita, quasi a volersi sostituire alle lacrime di chi c’era e di chi avrebbe voluto esserci ma non ha potuto per la pandemia, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Gocce che hanno solcato anche i volti di Francesco e di Riccardo, i due amati figli. E quello di Fiorella, che c’era con il cuore ma non di persona (essendo leggermente positiva al Covid). E poi di tutti quelli che hanno voluto tributare l’ultimo saluto a Enzo Totti. Erano circa in 300 fuori dalla chiesa della Beata Vergine Maria del Carmelo, a Mostacciano, zona sud di Roma. Tutti con un dolore composto, per quell’ultimo ciao al papà di Francesco Totti.

Presenti tante persone del mondo del calcio e non che a Enzo volevano bene: Bruno Conti, Candela, Scala, Nanni, Cancellieri, Enzo Salvi e così via. Durante la funzione sono state lette anche alcune toccanti parole di Fiorella, la moglie: “Grazie per avermi amata con tenerezza per tutta la vita“.

Poi, conclusa la funzione, Enzo è stato sepolto nel cimitero Laurentino, nella tomba di famiglia. E proprio in quei momenti il mondo dello sport e dello spettacolo si stringeva attorno all’ex capitano. “Mi dispiace tanto. Un abbraccio fortissimo“, scriveva Maradona. “Mi stringo a te“, diceva Zanetti. Cuori e affetto anche da Ronaldo il Fenomeno, Vieri, Dzeko, Modric e Terry, Frey, Pinilla, Pjanic, Perrotta, Sorrentino, Toni, Inzaghi e gli ex compagni Cassano, Osvaldo, Lamela, El Shaarawy, Nainggolan, Manolas, Aquilani, Borriello e Dacourt.

Struggente il post su Instagram di Francesco al padre: “Ho trascorso i dieci giorni più brutti della mia vita, sapendoti lì da solo… Ora la mia vita sarà diversa. Devo dirti scusa e grazie. Scusa per tutte le volte che non ho capito, che non ti ho detto t.v.b., per gli abbracci mancati, le parole non dette e gli sbagli che ho fatto. Senza di te non ce l’avrei mai fatta.. Eri e sei il mio orgoglio. Ciao papà, ciao sceriffo. Fai buon viaggio, tuo Francesco“. Enzo avrà apprezzato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy