Totti e il no a Ilary: “Anche lei mi spingeva al Real Madrid”

Totti e il no a Ilary: “Anche lei mi spingeva al Real Madrid”

La rivelazione: “In Spagna avrei avuto tutto, tranne la fascia di capitano, ma la Roma era da sempre il mio sogno”

di Redazione, @forzaroma
Francesco Totti e Ilary Blasi Roma Fontana di Trevi

La nuova vita di Francesco Totti corre sui social e, soprattutto, nel racconto di sua moglie, Ilary Blasi, scrive Chiara Zucchelli su La Gazzetta dello Sport.

Nel 2004anche lei mi spingeva al Real Madrid, – ha detto Totti alla rivista spagnola “Libero”, che gli dedica la copertina – e che mi avrebbe dato tutto tranne la fascia di capitano, che era di Raul“, ma alla fine, nonostante le insistenze di quella che all’epoca era la sua fidanzata, Totti ha dato ascolto al cuore. E ha scelto la sua città e la sua squadra. La stessa cosa ha fatto negli ultimi giorni: sabato è andato a lavorare nel suo nuovo ufficio all’Eur, domenica invece ha preso lo scooter e con Ilary e una coppia di amici si è goduto il centro. Via del Corso, il Colosseo, il Pantheon, tutte zone che normalmente Totti non percorre. Da calciatore era escluso, da ex anche, perché romani e turisti, quando lo riconoscono, lo circondano per foto ed autografi.

Domenica, invece, con cappello e mascherina neri, uno degli uomini più famosi di Roma si è trasformato in un comune cittadino, con tanto di selfie al bacio a Fontana di Trevi. Una fuga nell’anonimato di cui lo storico capitano della Roma sentiva l’esigenza, ma che mai cambierebbe con i suoi anni da re di Roma. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy