Torna il vecchio stemma sulla seconda maglia

Il Club ha deciso di venire incontro ai tifosi dal punto di vista identitario nella prossima stagione

di Redazione, @forzaroma

Buone notizie per gli inguaribili romantici. Il 5 ottobre scorso infatti, nella sala Champions di Trigoria è andato in scena l’incontro fra l’avvocato Contucci, quattro rappresentanti della Curva Sud e ceo della società giallorossa Guido Fienga. I tifosi – scrive ‘La Gazzetta dello Sport’ – hanno consegnato all’amministratore delegato due raccolte di firme per il ripristino del vecchio stemma, che l’ex presidente Pallotta ha voluto cambiare nel 2013 e a cui tanti sostenitori, però, sono rimasti visceralmente legati. Le petizioni avevano numeri di firme non casuali: 11.927 (nel 1927 è nata la Roma) e 753 (la data di fondazione della città ovviamente avanti Cristo) per un totale di quasi 13.000 sottoscrizioni.

Fienga ha chiarito che, se dal punto di vista commerciale chiamarsi Roma, soprattutto all’estero, è assai più efficace di “AS Roma”, si verrà incontro ai tifosi dal punto di vista identitario. Nella prossima stagione, infatti, la seconda maglia avrà come stemma quello vecchio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy