Tagli agli ingaggi: i club vanno in campo con gli avvocati

Tagli agli ingaggi: i club vanno in campo con gli avvocati

Riunione tra Lega, società e legali: con i giocatori intesa sempre difficile In Figc si parla di proroga delle licenze

di Redazione, @forzaroma

Un nuovo appuntamento per aggiornare la questione di prioritaria importanza: il taglio degli stipendi dei giocatori e l’occasione ha richiamato in video conferenza tutte le società di Serie A, lo scrive La Gazzetta dello Sport. Ognuna si è presentata con il proprio legale. Un confronto tecnico in cui si è ridiscusso di strategie, e di come tentare di raccogliere le iniziative autonome delle società in un filo conduttore comune. La Lega ha già espresso il proprio punto di vista: linea dura, taglio degli ingaggi di marzo e aprile e raddoppio delle mensilità (comprese ora maggio e giugno) se il campionato non dovesse riprendere. L’Aic si è già opposta, i non iscritti al sindacato valuteranno come replicare insieme ai propri compagni di squadra.

Un’altra riunione ha visto confrontarsi Lega, Figc e varie altre componenti federali convocate dal presidente Gravina: si è tracciata una prima bozza di riforma delle licenze nazionali. In sostanza i club cercano un posticipo delle varie scadenze data l’eccezionalità della situazione, che ha inciso anche sui bilanci. Oggi la Federazione farà un punto della situazione con esponenti del governo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy