Svolta a Tor di Valle, progetto e terreni passano a Vitek

Svolta a Tor di Valle, progetto e terreni passano a Vitek

Con l’ok di Pallotta, il magnate ceco prende il posto di Parnasi. Comune soddisfatto: la Raggi pronta al via libera

di Redazione, @forzaroma

Ieri è stato annunciato che Radovan Vitek, immobiliarista di Brno (Repubblica Ceca), che ha un patrimonio personale di circa 3,4 miliardi di dollari e lo fa attestare al 617° posto tra gli uomini più ricchi del pianeta – ha concluso l’operazione di acquisizione da Unicredit dei debiti di due società di Luca Parnasi, la Capital Dev e la Parsitalia, per un ammontare oscillante fra i 500 e 600 milioni di euro, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport.

Il fiore all’occhiello delle società, naturalmente, sono anche il progetto e i terreni di Tor di Valle, che saranno rilevati a breve per meno di 60 milioni. Sulla carta, una cifra assai più bassa rispetto ai circa 110 che avrebbe dovuto spendere Pallotta, ma in realtà tutto entrerà nell’operazione complessiva.

Al momento, però, Vitek non ha intenzione di entrare nella Roma, ma il suo arrivo farà felice anche Dan Friedkin, qualora acquisirà la maggioranza del club. Soddisfatto anche il Campidoglio, visto che, con Parnasi, escono di scena anche i suoi guai giudiziari. Per questo si dà per probabile che entro Natale la sindaca Raggi faccia un comunicato che anticipi in qualche modo il via libera allo stadio da parte del Consiglio comunale, che tecnicamente dovrebbe arrivare all’inizio del nuovo anno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy