Super Miki: doppietta e la Roma è sul podio

Per l’armeno 5 reti in 2 gare. E c’è anche il primo acuto in A di Mayoral

di Redazione, @forzaroma

Edin Dzeko si affretti a guarire perché rischia di perdere il posto. È una battuta, ovvio, scrive Fabio Bianchi su La Gazzetta dello Sport, ma la Roma in queste ultime due giornate orfane del suo uomo simbolo ha letteralmente preso il volo: nel gioco e nei risultati. Tre reti a partita e nessuna incassata. L’uomo copertina è ancora lui: Henrikh Mkhitaryan, l’armeno scatenato.

A inizio stagione nessuno aveva pronosticato la Roma tra le candidate allo scudetto, ma forse è arrivato il momento di inserirla ufficialmente nel gruppo. Non sono certo le partite dominate con un debole Genoa e un Parma che più arrendevole non si può, che ce lo fanno dire. E’ la continuità e le sicurezze che ha acquisito la squadra, è il salto di qualità che ha avuto nella costruzione del gioco, è la forma straripante dei suoi uomini chiave.

Insomma, Fonseca ha trovato lo spartito per esaltare tutti i musicisti che ha a disposizione. Verranno esami più duri, ma intanto non dimentichiamo che due la Roma li ha già superati: ha fermato il super Milan e quel pari con la Juve sapeva tanto di beffa. Dunque, è un dovere puntare in alto, molto in alto, anche per la stranezza di questo campionato.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy