Strootman, un rapporto speciale col popolo giallorosso

Strootman, un rapporto speciale col popolo giallorosso

I gravi infortuni al ginocchio che lo hanno costretto a stare lontano dal campo hanno reso più forte il legame: nel cuore del tifoso il calciatore che sacrifica una parte della carriera per dare tutto per la propria maglia ha sempre un posto speciale

di Redazione, @forzaroma

Non è stata una storia fortunata quella di Kevin Strootman alla Roma. Ma quei tre gravi infortuni al ginocchio che lo hanno costretto a stare lontano dal terreno di gioco per tanti giorni hanno reso più forte il rapporto tra l’olandese e il popolo giallorosso, scrive Mimmo Cugini su “La Gazzetta dello Sport“. Nel cuore del tifoso il calciatore che sacrifica una parte della carriera per dare tutto per la propria maglia ha sempre un posto speciale. Alla Roma era già successo con Francesco Rocca e Carlo Ancelotti. Quello di “Kawasaki” fu un autentico calvario, mentre Carletto si perse la finale di Coppa dei Campioni con il Liverpool. A chi ha sofferto tanto si perdona più facilmente un passaggio a vuoto o una partita sbagliata. La Roma in questi anni ha aspettato Strootman sperando che tornasse quel centrocampista fantastico che era arrivato dal Psv. Lo volle Garcia e ora se lo riprende al Marsiglia. Ma all’Olimpico mancherà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy