Strootman, conto alla rovescia. Sarà lui il grande colpo del 2016?

Quando Kevin tornerà, allora potrà essere davvero una Roma diversa. Non è un caso che proprio con lui Garcia abbia trovato l’assetto migliore, quello che nel corso della prima stagione gli garantiva anche di coprire alla perfezione la difesa

di Redazione, @forzaroma

Anche ieri Kevin Strootman ha svolto a Trigoria lavoro personalizzato, la speranza della Roma è quella di poterlo rivedere aggregato al gruppo già nel corso di 15-20 giorni, per riaverlo poi a completa disposizione (e quindi pronto per giocare) nel mese di febbraio. Inizio, metà o fine fa poca differenza, a conti fatti. Quel che conta, come riporta la Gazzetta dello Sport, è che la «lavatrice» torni a centrifugare a dovere, proprio come faceva prima di quella maledetta sera a Napoli. «Ora sto molto meglio, non vedo l’ora di riunirmi al gruppo — ha detto pochi giorni fa il centrocampista olandese — Del resto questo è tutto quello che vuole un calciatore e quello che più mi è mancato in questi due anni. Non so ancora quando potrò rientrare davvero, ma sono molto fiducioso. E questa è la cosa più importante, visto che prima del terzo intervento non lo ero affatto».
Quando Kevin tornerà, allora potrà essere davvero una Roma diversa. Non è un caso che proprio con lui Garcia abbia trovato l’assetto migliore, quello che nel corso della prima stagione gli garantiva anche di coprire alla perfezione la difesa. E se fosse proprio lui il colpo di gennaio?

(A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy