Stasera chi è pronto a volare? Test per Olsen, ma Mirante c’è

Stasera chi è pronto a volare? Test per Olsen, ma Mirante c’è

Di Francesco: “Lo svedese sarà in dubbio fino all’ultimo”. L’ex bolognese scalpita: “Lavoro per essere sempre pronto”. Karsdorp va k.o. Sprint tra Cristante e Nzonzi

di Redazione, @forzaroma

Chi indosserà le ali per volare? Logica e gerarchie direbbero senz’altro Robin Olsen, ma un polpaccio galeotto lo ha tenuto fuori a Verona contro il Chievo e rischia di fare lo stesso stasera contro il Porto. Ma occhio ai miracoli. Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” Eusebio Di Francesco lo proverà anche stamattina per vedere se è possibile recuperarlo, altrimenti si affiderà ad Antonio Mirante, su cui peraltro pochi giorni fa ha espresso parole di stima. “È in crescita e sono contento di lui. Mi dà pieno affidamento“.

D’altronde, l’ex del Bologna già venerdì a Verona ha dimostrato di essere in gran forma, pur conscio del fatto che le gerarchie lo vedranno sempre dietro al portiere svedese. “Conosco il mio ruolo – ha detto Mirante –. D’altra parte gioco per la Roma e devo sempre farmi trovare pronto“.

Pronto lo è anche Di Francesco, che nel cuore culla un proposito. “Il desiderio sarebbe quello di rifare il percorso della scorsa stagione, quando siamo arrivati in semifinale – spiega –. Contro il Porto è una bella occasione per fare una grande partita e riportare anche grande entusiasmo all’interno dell’ambiente“. La squadra di Conceiçao però, nonostante le assenza, è da temere. “Credo che abbiano degli ottimi sostituti e in ogni caso, al di là dei singoli, penso che il Porto sia una squadra compatta, tosta, dura, che sa quello che vuole. Li ho visti in partita e sarà una partita dal punto di vista fisico molto dispendiosa. Perciò servirà il mix giusto tra esperienza e corsa, anche se la “gamba” ci vuole sempre“.

Sarà per questo che l’allenatore mastica qualche dubbio di formazione. Non in difesa, perché Karsdorp è andato k.o. nella rifinitura e oggi sarà valutato. Il vero ballottaggio, perciò, sembra Cristante e Nzonzi con l’ex atalantino in vantaggio sul francese, che però a partita in corso potrebbe dare fiato a un De Rossi ancora alla ricerca della migliore condizione dopo tre mesi di stop.

Se però a dominare è ovviamente la voglia di vincere, Di Francesco sa bene come sia importante non subire gol in casa. “Specialmente in una gara da 180’ è fondamentale nella prima gara avere grande solidità – afferma –. Giocando all’Olimpico, ancor di più dobbiamo fare una grande fase difensiva per poter fare anche una grande fase offensiva“. Un messaggio forte e chiaro per Olsen e Mirante: a chiunque tocchi volare, stasera non deluda.

(M. Cecchini)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy