Stadio, Tor di Valle non convince e Vitek prende tempo

L’area, per ubicazione e progetto, sta perdendo sempre più consensi nella Roma, a cui è stato offerto anche il Flaminio

di Redazione, @forzaroma

Da qui a una settimana se ne saprà di più, come riporta La Gazzetta dello Sport. Il 27 novembre, infatti, Radovan Vitek, il magnate ceco che ha rilevate le società di Parnasi, vorrebbe aprire il grande centro commerciale “Maximo”, in zona Laurentina. Per farlo, però, occorrerà che entro mercoledì si impegni a versare ulteriori 3 milioni per favorire la mobilità della zona.

Solo così il Comune darebbe il via libera per l’apertura, anche se nessuno vuole mettere a rischio 1500 posti di lavoro. Vitek sembra essere disponibile, ma se si arrivasse alla rottura, è possibile che anche l’area di Tor di Valle esca dai suoi interessi, perché secondaria rispetto al centro commerciale.

Un’area che, per ubicazione e progetto, sta perdendo sempre più consensi nella Roma, a cui è stato offerto anche il Flaminio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy