Stadio Roma, Lotti: “Sarebbe un peccato se l’opera venisse messa in discussione”

Parla l’ex ministro dello Sport: “Mi auguro venga confermato quanto fatto fino adesso, ma bisogna aspettare l’inchiesta”

di Redazione, @forzaroma

Lo stadio della Roma è al centro di un terremoto giudiziario che rischia di vanificare un lavoro di anni. Intervenendo sulla pagine de “La Gazzetta dello Sport“, l’ex ministro dello Sport Luca Lotti si è soffermato anche sull’impianto di Tor di Valle. Ecco le sue dichiarazioni: “Non entro nel merito dell’inchiesta. Mi auguro venga confermato quanto fatto fino adesso. Il governo si è impegnato sullo stadio della Roma come su quelli di Empoli, Frosinone, Cagliari, Pescara. Sarebbe un peccato se questa opera importante venisse messa in discussione dall’eventuale spregiudicatezza di qualcuno e dall’incapacità amministrativa di qualcun altro. Devo poi dire che condivido quanto spiegato in modo chiaro sulla Gazzetta dello Sport dell’altro giorno dall’avvocato Pellegrino. Ma, ripeto, bisogna attendere l’inchiesta“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy