Soldi per Dzeko, Doumbia verso il Watford. Idea Aquilani

Per l’ivoriano la dirigenza lavora sulla formula del prestito (oneroso) con diritto di riscatto obbligatorio e fissato a 14 milioni

di Redazione, @forzaroma

Sui social gira da ieri una foto di un tifoso della Roma all’estero che si è fatto fotografare con Edin Dzeko. «Tutto fatto?», si chiedono anche i media bosniaci. Non proprio, ma le cose fra oggi e domani potrebbero decollare. Il motivo è semplice: ieri la Roma ha avuto contatti assidui con West Ham e Watford per Doumbia. Per non avere minusvalenze, la dirigenza lavora sulla formula del prestito (oneroso) con diritto di riscatto obbligatorio e fissato a 14 milioni. La trattativa è aperta e questo autorizza ad avere speranze, senza contare che anche Gervinho e Destro (oltre a Ljajic) sono in uscita. Resta in pista comunque anche Lukaku (Everton).

 

 

SPUNTA AQUILANI – D’altronde il tesoretto occorrerà perché i grandi investimenti della Roma saranno due: l’attaccante (e Dzeko è appunto in pole) e il terzino sinistro, con Baba (Augsburg), Masuaku (Olimpiacos) e Adriano (Barcellona) nel mirino. Con tutti loro l’accordo dal punto di vista economico non sarà un problema – così come con Dzeko – per questo per gli altri ruoli si andrà su svincolati o prestiti più o meno onerosi. Su questo fronte, allora, c’è da registrare l’interesse per un cavallo di ritorno, lo svincolato Aquilani. Per ciò che riguarda il centrocampo, comunque, occhio anche a Darder (Malaga). Titoli di coda sulla difesa, per la quale piace Hertaux (Udinese).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy