Smalling saluta tutti e se ne va. Addio o arrivederci?

Ieri il difensore inglese non si è allenato. Ha svuotato l’armadietto pure Pastore. Società: Friedkin vicino alla chiusura

di Redazione, @forzaroma

Non si è allenato, come è normale che fosse. Si è limitato solo a svuotare l’armadietto, a salutare un po’ tutti a Trigoria (quelli presenti, causa Covid-19) ed a salutare con un sorriso. Se poi sia un addio o un arrivederci lo scopriremo tra un po’, quando la Roma tornerà alla carica per avere Chris Smalling anche nella prossima stagione, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport. Per ora, però, l’avventura del difensore inglese in giallorosso è finita qui. I giallorossi, infatti, per ora hanno le mani legate e non possono fare operazioni in entrata, considerando il possibile e imminente passaggio di proprietà. La differenza tra domanda e offerta è ampia. A Baldini poi è stato detto di fermarsi, in attesa di capire cosa succederà.

Insieme a Smalling ieri ha svuotato l’armadietto anche Pastore – fuori dalla lista per l’Europa League -, arreso al problema all’anca che lo tormenta da mesi. L’argentino resterà a Roma, in attesa di capire anche il suo futuro. Ma probabilmente la sua stagione è finita già ieri. Fronte societario: Friedkin è ancora il principale interlocutore (e l’unico che ha fatto tutto il percorso della due diligence ). Pallotta vuole vendere entro fine mese, forse anche prima, magari subito dopo Ferragosto. E ieri è tornato a farsi sentire anche Fahad Al-Baker, l’uomo d’affari del Kuwait. Il colpo di scena può essere in agguato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy