Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Smalling, altro k.o. Anche Mou fa i conti con i tanti infortuni

 Getty Images

L’inglese al secondo stop muscolare in 50 giorni. Negli ultimi anni quanti guai fisici per i giallorossi

Redazione

Sul mercato di gennaio, oltre che per un centrocampista e per un terzino destro, bisognerà spendere anche per un difensore centrale, scrive Massimo Cecchini su La Gazzetta dello Sport. Ieri, infatti, una nuova tegola si è abbattuta su Chris Smalling. Il difensore inglese, infatti, ha accusato una lesione di primo grado al flessore della coscia destra e, se tutto va bene, dovrà stare fermo almeno due-tre settimane. Per Smalling, sottopostosi ad esami strumentali presso la clinica Villa Stuart della capitale, purtroppo, non è né il primo infortunio stagionale né un evento eccezionale, se si prende in considerazione l’ultimo anno. Fortemente voluto dalla Roma nel corso della sessione di mercato estivo-autunnale del 2020, dopo l’eccellente annata precedente, in cui era arrivato in prestito, è stato poi acquistato per 15 milioni dal Manchester United, facendogli sottoscrivere un contratto fino al 2023 da circa 3 milioni netti a stagione. Morale: il club giallorosso ha investito sul difensore – all’epoca quasi 31enne – una trentina di milioni complessivi, anche se il suo rendimento non è più tornato come quello del 2019-20. Nella stagione scorsa, infatti, ha giocato solo 21 partite, di cui 16 da titolare, accusando cinque infortuni non banali. Così, se è vero che probabilmente è ancora presto per far scattare di nuovo l’allarme rosso sul fronte degli infortuni muscolari (nelle scorse stagioni si era viaggiato a ritmi di una quarantina l’anno), la cautela è d’obbligo. Vero che Veretout si è fatto male durante il precampionato, vero che Viña ha accusato una distorsione al ginocchio, ma anche Zaniolo è uscito acciaccato dalla partita di domenica contro l’Empoli. E allora il filo conduttore che trovano a Trigoria è in puro stile Agatha Christie: tre indizi che fanno una prova. I due infortuni di Smalling, così come l’affaticamento muscolare di Zaniolo – che ieri ha svolto lavoro differenziato – sono avvenuti tutti durante una partita casalinga. Olimpico, quindi, ancora nel mirino, dopo che Mourinho lo ha definito "il peggior terreno di gioco della Serie A".