Schick-Zaniolo, che reti: sboccia la Roma dei baby

Schick-Zaniolo, che reti: sboccia la Roma dei baby

Perotti apre le danze con un rigore concesso dopo “lunga” Var. Poi finalmente si scatenano i gioielli di DiFra. Sassuolo in ginocchio

di Redazione, @forzaroma

Sorpresa: nel presepe giallorosso la Roma trova due laicissimi Bambinelli che producono il miracolo del sereno. Si tratta dell’atteso Schick e del rampante Zaniolo che – introdotti dal rigore di Perotti – santificano quel 3-1 col Sassuolo (alla fine segnerà Babacar) utile a ritrovare il sorriso, indispensabile a blindare il tecnico e a non perdere di vista la zona Champions.

E sì che la squadra di Di Francesco comincia in salita, cioè tra i fischi del pubblico che per poco non fanno compiere un mezzo pasticcio a Olsen coi piedi. Ma al 4’ cambia tutto, perché Ferrari interviene in ritardo su Schick lanciato a rete e l’arbitro fischia quel rigore che necessita di lunga “review” prima della rete. Il rientro di Perotti è ossigeno puro, si legge su La Gazzetta dello Sport; Il raddoppio arriva al 23’ quando un lancio di Cristante pesca l’attaccante ceco in progressione vincente su Ferrari e poi bravo nell’uno contro uno con Consigli.

La ripresa si archivia in un quarto d’ora. Prima Schick di testa tira addosso a Consigli e poi Zaniolo lanciato da Under segna una rete gioiello: lancio di Under, progressione del giallorosso che divora Ferrari prima di fermarsi in area, mettere a sedere il difensore in recupero e il portiere e segna con un pallonetto. Babacar, bravo a raccogliere un lancio di Locatelli, segna il gol dell’1-3. Troppo tardi e troppo poco, però, per questa Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy