Sassuolo, Squinzi: “Di Francesco via? Non me l’aspettavo. Parleremo con la Roma della clausola”

Il presidente neroverde: “Pensavo che il contratto contasse ancora qualcosa e che la clausola di 3 milioni fosse una garanzia. Non posso trattenerlo con la forza”

di Redazione, @forzaroma

Il Sassuolo si prepara alla rivoluzione, a partire da Eusebio Di Francesco, in dirittura d’arrivo con la Roma. “Non me l’aspettavo – ha dichiarato il presidente neroverde Squinzi sulle pagine de “La Gazzetta dello Sport” -, pensavo che il contratto contasse ancora qualcosa e che la clausola di 3 milioni fosse una garanzia. Non posso trattenerlo con la forza, faccio lo stesso con i 10 mila dipendenti sparsi per il mondo: se vuole lasciare, pazienza“. Ancora nessun incontro tra i due: “Abbiamo partecipato al convegno della Mapei Sport che, tra l’altro è stato un grande successo con 250 partecipanti. Ma non ci siamo confrontati. Di Francesco ha altri due anni di contratto e una penale da pagare in caso di rescissione. Di questo dovremo parlare con la Roma. Aspettiamo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy